A Nola parte il Bilancio Partecipativo 2012

NOLA – Quest’anno per la prima volta verrà attivato a Nola un percorso di sperimentazione del Bilancio Partecipativo a cui ti chiediamo di prendere parte.
Il Bilancio Partecipativo è un istituto di Democrazia diretta che consente la partecipazione in prima persona di tutti i cittadini alle scelte che riguardano la vita politica e sociale del paese.
Il nostro obiettivo è quello di far si che sia tu a orientare le scelte dell’Amministrazione Comunale.

Vogliamo far emergere attraverso questo questionario le reali esigenze dei Nolani, per progettare e costruire la città dal punto di vista di chi la vive.
Condividere i processi e le scelte con l’esercizio di una cittadinanza attiva, significa sperimentare nuove forme di governo in queste nostre realtà così complesse.

Per questo confidiamo nella seria partecipazione a questo censimento fatto di idee, bisogni, proposte e suggerimenti. L’Assessore al Bilancio, Il Presidente Commissione Bilancio Il Sindaco Avv.Biancardi, Dott. Antonio RUSSO,Dott. Carmine Pizza,Avv.

IL BILANCIO PARTECIPATIVO

La partecipazione diretta dei cittadini alle decisioni di allocazione delle risorse pubbliche , in sede di bilancio preventivo viene considerato un sistema operativo ad elevata potenzialità al fine di perseguire un miglior equilibrio tra bisogni da soddisfare e risorse limitate.
Per bilancio partecipativo si intende un modello di bilancio (non finanziario) che dia informazioni sulle priorità che sono state definite dalla collettività. Esso è uno strumento propedeutico e di supporto al Bilancio Preventivo , in quanto tramite il processo di partecipazione , la comunità può far avvertire all’Ente Locale alcune necessità più rilevanti rispetto ad altre , sarà poi l’amministrazione che, preso atto di questa necessità , studiando le risorse finanziarie inserite nel bilancio preventivo, deciderà le eventuali variazioni di risorse, da un progetto ad un altro.
Il governo partecipato, inoltre, è necessario per ricostruire un rapporto di fiducia tra istituzioni e cittadini.
Il modello che è stato prescelto è quello della partecipazione guidata in cui la consulta o le associazioni proporranno i progetti ovvero le esigenze da soddisfare definendone la priorità esclusivamente per la parte corrente del bilancio .L’amministrazione , nell’ambito delle alternatice selezionate , si assume l’impegno di accogliere in bilancio le scelte e le priorità definite dai cittadini (ove compatibili con il budget dedicato)
Abbiamo inteso coinvolgere tutte le associazioni conosciute e operanti sul territorio quali terminali informativi di cittadini , essendo le stesse portavoci e crogiuoli dei problemi del popolo.
La spesa presa in considerazione è quella corrente e per tale definiamo i seguenti interventi :
1. Famiglia;
2. Benessere giovanile e giovani;
3. Cultura;
4. Qualità Urbana
Le fasi del progetto:
1. 15/10/2011 e 22/10/2011 Fase d’incontro con tutte le Associazioni della città di Nola , presso la Sala Consiliare;
2. 29/10/2011 e 5/11/2011 Fase di presentazione delle proposte;
3. Fase della valutazione interna sulla fattibilità tecnica ;
4. Alla fine dell’esame sulla fattibilità tecnica ci sarà il voto sulla priorità d’intervento verso la prima decade di dicembre.

di Comunicato Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.