M5S, Iovino: “Scuole chiuse a Nola, sindaco Minieri crea caos per cercare visibilità”. Il deputato: “Si attenesse alle disposizioni nazionali, invece di emulare De Luca”

Nola – “Con un’azione che sembra tesa semplicemente a emulare il governatore De Luca, contravvenendo alle indicazioni della Prefettura di Napoli che ha invitato le amministrazioni comunali a non interrompere con la didattica in presenza, e nonostante siano intervenute nel frattempo due sentenze del Tar che hanno bocciato l’ordinanza regionale, il sindaco di Nola Minieri ha voluto cercare visibilità a tutti i costi con un’ordinanza che impone la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado. Un’ordinanza discutibile sia per le giustificazioni in essa contenuta, che contrastano con le prescrizioni nazionali, quanto per la tempistica. Con data 10 gennaio, il provvedimento è stato infatti reso noto soltanto nella serata dell’11, per essere operativo da questa mattina. Una decisione, adottata contestualmente anche da altri sindaci del Nolano, già impugnata da comitati e associazioni di genitori del comprensorio, che avrà come unico obiettivo quello di generare il caos”.

Lo dichiara il deputato del Movimento 5 Stelle Luigi Iovino.  “Non è alimentando confusione che si contrasta il Covid. Ci sono norme nazionali – sottolinea Iovino – che definiscono modalità e disposizioni da adottare dai dirigenti scolastici per prevenire la diffusione della pandemia e tutelare alunni e personale docente e non docente. Non abbiamo bisogno di prime donne in questa fase così delicata per il nostro Paese, ma di servitori dello Stato che agiscono nel solo interesse dei cittadini”.

La replica del sindaco Minieri non si è fatta attendere https://www.nonsolonola.com/nola-chiusura-delle-scuole-minieri-decisione-sofferta-per-tutelare-la-salute-di-tutti-forse-lonorevole-iovino-non-conosce-e-non-vive-il-territorio/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.