Centri commerciali, saldi: meglio dello scorso anno, ma lontani dalle percentuali pre-Covid

I clienti dei saldi estivi 2022 superano quelli dell’anno scorso, confermando un trend che va verso il positivo, ma rimangono lontani dalle percentuali raggiunte nell’anno pre-covid (2019) di circa il 21% in meno. Aumentati, quindi, i consumatori nell’ultimo anni nei centri commerciali ma purtroppo, la conseguente crisi economica che ha colpito le famiglie monoreddito soprattutto, li tiene lontani dai valori normali. Gli outlet invece registrano numeri peggiori: -28,3 % rispetto al 2019 e -1,8% rispetto al 2021 ma in ogni caso anche qui pare si vada verso una crescita graduale. 

“La situazione politica, la guerra in Ucraina e l’epidemia ancora in corso – spiega Gaetano Graziano, vicepresidente dell’associazione dei direttori dei centri commerciali – hanno inciso negativamente soprattutto sugli outlet mentre i centri commerciali sono in netta ripresa rispetto all’anno scorso, ciò significa che le famiglie italiane fanno acquisti più ragionati ed economici sempre perché non si sa cosa riserva il futuro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.