Nola al buio, ma il comune non gestisce più l’illuminazione pubblica. Ecco come segnalare i guasti

Nola – Sulla città calano le tenebre. Non è un’ allegoria, ma la notizia è da prendere in senso strettamente letterale. Infatti, numerose strade e piazze della città sono da qualche giorno completamente al buio. Tra queste, via Giacomo Imbroda, via Papa Giovanni XXIII, via Amilcare Boccio, via Nola San Gennaro. Subito dopo il tramonto, infatti, si entra in una situazione di eclissi e questo per un guasto alla pubblica illuminazione che riguarda le zone indicate.

Numerose le proteste dei cittadini che vivono un profondo disagio, soprattutto nelle ore serali – notturne, allorché il buio è davvero intenso. Camminare a piedi è un’ impresa se non ci si aiuta con una fonte luminosa, come una torcia. I guasti rappresentano una diretta conseguenza dell’ultima precipitazione che ha provocato una serie di danni su tutto il territorio.

Gli uffici comunali sono stati presi d’assalto da una valanga di segnalazioni che hanno fatto emergere una sostanziale novità nella gestione della pubblica illuminazione non nota ai più. In particolare la manutenzione della stessa è passata – per i prossimi cinque anni – in capo alla società Enel – Sole. Precisamente il passaggio del testimone si è consumato lo scorso primo novembre per effetto di una delibera del Commissario prefettizio. Una decisione che ha trasferito la gestione di tutti i 5300 punti luce alla società subentrante, con il Comune che pagherà un canone fisso per cinque anni. Una soluzione che alleggerisce l’ente di piazza Duomo di un gravoso onere economico, in particolare della manutenzione, con un vantaggio per i conti comunali. Al tempo stesso, nell’accordo si prevede anche la sostituzione di 300 pali dell’illuminazione pubblica e la possibilità di operare ulteriore interramento della linea per 2 km.

Nel mezzo c’è però da “pagare”, molto probabilmente, lo scotto di questi primi giorni di passaggio delle consegne e di riorganizzazione degli interventi in loco.

Ad ogni modo ciascun cittadino può segnalare i disservizi alla mail sole.segnalazioni@enel.com oppure al numero verde 800.901.050. Gli stessi uffici comunali, stante la situazione di criticità che interessa una vasta area della città. hanno già provveduto a girare le segnalazioni alla società delle zone al buio.

I cittadini sono particolarmente preoccupati anche perché questa vicenda si va a sovrapporre al nascente fenomeno, sorto proprio in questi giorni, dei furti di pneumatici ai danni delle autovetture dei residenti, proprio di via Imbroda, via Boccio, e via Papa Giovanni XXIII. Un’ altra forma di attacco alla sicurezza delle famiglie che si aggiunge a quello dei furti in appartamento che si segnalano da tempo in altre zone della città come via Polveriera, via Saviano, via Circumvallazione.

Ed ancora una volta tornano al centro le esigenze di monitoraggio e di controllo del territorio che al momento restano insufficienti. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.