Nola al voto. Primo confronto tra i candidati sindaco sui temi del commercio organizzato da Aicast Città di Nola

Nola – “Una campagna elettorale così non si vedeva tempo”. È questo il commento più frequente di questi primi giorni di confronto tra i tre candidati sindaco, Maurizio Barbato, Carlo Buonauro, Raffaele Parisi.

Domenica scorsa i candidati Maurizio Barbato e Carlo Buonauro, ex compagni di scuola al Carducci, si sono incrociati lungo corso Tommaso Vitale, scambiando cordialmente qualche opinione.

Giovedì prossimo invece è previsto un confronto tra tutti i candidati alla fascia di primo cittadino. Ad organizzarlo è l’Aicast città di Nola, presieduta da Raffaele Della Pietra. Al margine della premiazione dei “Maestri artigiani”, seguirà il dibattito “Il commercio cittadino: come sostenere la ripartenza?”. L’appuntamento è al Museo Archeologico alle ore 18.30. A moderare i lavori sarà Antonio D’Ascoli direttore di nonsolonola.it e storico corrispondente di Cronache di Napoli.

Ciascuno dei candidati punta su temi diversi evidenziando vari aspetti delle esigenze della cittadinanza. Sul riordino urbanistico, punta Maurizio Barbato,

Per dare impulso al centro storico e favorire interventi di riqualificazione urbana – afferma Barbato –  è prioritario procedere ad una catalogazione degli immobili distinguendo da quelli di pregio, da quelli di più recente costruzione. Solo così, si potranno calibrare gli interventi edilizi con azioni di tutela per gli edifici di valenza storica, mentre quelli più recenti potranno essere oggetto anche di abbattimento e ricostruzione. Soltanto facendo questo lavoro preliminare, usciamo dall’immobilismo, riqualificando il cuore della città senza comprometterne l’identità, lavorando contestualmente alla definizione del Piano urbanistico comunale”.

Carlo Buonauro, invece, ha sottolineato la necessità di un riaffermare il valore della legalità. Nola. “Legalità – spiega Buonauro – vuol dire in primo luogo trasparenza. La prima misura che la legge prevede contro la corruzione passa proprio attraverso la libera consultazione degli atti”. Quello della chiarezza del funzionamento degli organi pubblici è in realtà un principio che già riguarda tutti gli enti locali, ma Buonauro ha chiarito una volta di più come esso a Nola sarà difeso e valorizzato in ogni modo. Lo scopo pratico è quello di arrivare ad una situazione nella quale qualunque atto che viene adottato dall’amministrazione verrà automaticamente pubblicato sul sito del Comune di Nola, in modo che ogni cittadino, sena registrazione e senza limitazioni di accesso possa scaricarlo e consultarlo”.

“I cittadini – ha dichiarato Raffaele Parisi – chiedono cose semplici. Una maggiore vivibilità che si deve tradurre in una maggiore pulizia delle nostre strade, al posto dell’incuria dilagante. La città deve recuperare la sua centralità, come nel campo della sanità dove via via abbiamo perso tanti posti letto, e tanti servizi, a favore di altri presidi sanitari. Occorre una vera e propria ricostruzione. Il momento del voto è strategico: la croce che si metterà sulla scheda, peserà per i prossimi anni”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.