Nola, albo pretorio: rimosso il blocco della privacy. “Si è trattato di un errore di procedura”

Nola – Rimosso il blocco sulla privacy dall’ albo pretorio del Comune. Lo stesso non rendeva possibile accedere al dettaglio di un verbale di somma  urgenza (datato 3 agosto)  per un affidamento alla società Ricicla Italia S.r.l di Somma Vesuviana. https://www.nonsolonola.com/nola-sullalbo-pretorio-spunta-nuovamente-il-blocco-per-la-privacy-cosa-i-cittadini-non-possono-conoscere/

Contattato il responsabile dell’ ufficio, Bernardo Arienzo, è stato chiarito che si è trattato di un errore materiale e procedurale relativo alla pubblicazione digitale degli atti in oggetto. Nei giorni scorsi era stata già contatta la società di gestione del sistema per lo “sblocco”. Nella giornata di ieri l’albo pretorio è consultabile senza limitazione alcuna.

COSA RIGUARDAVA IL VERBALE DI SOMMA URGENZA?

Il verbale di somma urgenza in questione riguardava un intervento effettuato nell’alveo Quindici – in località cimitero – per rimuovere i detriti ed i rifiuti – ripristinando la corretta funzionalità del canale per quanto concerne il deflusso dell’acqua.

Un intervento – realizzato per una cifra di 22 mila e 500 euro oltre Iva – che ha evitato un’ esondazione certa. Va anche detto che a seguito delle recenti precipitazioni il tratto dell’ alveo interssato è tornato nuovamente in una situazione di preoccupante criticità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.