Nola, ancora furti in appartamento: nel mirino anche via San Massimo

Nola – Due furti nella stessa settimana. Vittima un nucleo familiare di via San Massimo che si è ritrovato faccia a faccia con ladri, sin dentro l’abitazione. Uno choc difficile da metabolizzare perché costringe a muoverti con sospetto sin dentro le mura di case. L’episodio è solo l’ultimo di una lunga serie che da diversi mesi ormai sta interessando diverse zone della città e del territorio.

Ormai il fenomeno si sta espandendo a macchia d’olio ed i cittadini sono nel panico anche perché si sentono completamente abbandonati. Nei giorni precedenti si sono registrati altri casi simili.

Tra le zone “sotto attacco” si segnalano da tempo via Polveriera, via Saccaccio, e via Saviano. Anche qui tanti i residenti colpiti dai numerosi furti in appartamento. Una situazione che sta diventando insostenibile e che rischia di sfuggire dalle mani.

Uno stillicidio con “attacchi” che stanno assumendo una cadenza quasi quotidiana: appena tramonta il sole, il timore cresce. Con le ore serali, sempre più insistentemente si avvertono, in maniera distinta, strani rumori, fruscii anomali, passi veloci.

Molti hanno istallato anche sistemi di videosorveglianza presso le abitazioni che però i malviventi, in molti casi, riescono sistematicamente ad eludere, violando ugualmente lo “spazio vitale” delle famiglie. Tutti evidenziano come si tratti di persone che abbiano abilità ”acrobatiche” e riescono a calarsi dall’alto fin dentro gli appartamenti. Sono quasi sempre incappucciati e si muovono con grande agilità.

Secondo i racconti, “i colpi”, spesso di modesta entità avvengono anche in pieno giorno senza alcun timore se all’interno delle abitazioni possano esserci delle persone.

A quanto pare ad essere preferite sono case che si trovano soprattutto in periferia e in posizione piuttosto isolata. Per ora non si registrano particolari iniziative di contrasto al fenomeno. I cittadini chiedono un maggiore controllo del territorio, anzi un’ azione di carattere straordinario per ritrovare la serenità perduta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.