Nola, Movida: incontro amministrazione – gestori locali per giungere ad un’ ordinanza condivisa

Nola – Garantire sicurezza e tutela della salute dei ragazzi, in particolare dei minori. Al tempo stesso non mortificare le aspettative economiche dei gestori dei locali, in un momento storico così delicato e difficile.

È questo il punto di equilibrio che bisognerà trovare per una “movida” che possa rimuovere tutte le criticità ed estendere anche gli orari di chiusura.

Il tema è tornato di attualità in un recente incontro – confronto tra l’amministrazione comunale e alcuni gestori dei locali, in particolar modo del centro storico.

A presiedere il tavolo, svoltosi all’interno della Sala consiliare, sono stati l’assessore alle Attività produttive, Lucianna Napolitano Bruscino ed il consigliere Mariarosaria Galeota, presidente della commissione Politiche sociali. Ad intervenire anche una delegazione dell’associazione di categoria Aicast Città di Nola, con il presidente Raffaele Della Pietra.

L’amministrazione comunale – guidata dal sindaco Carlo Buonauro – ha deciso di prorogare l’ordinanza del Commissario prefettizio dello scorso primo giugno.

Qualche mese fa un grave episodio – che ha visto come vittima una quattordicenne finita in coma etilico – ha reso le ragioni di sicurezza e di prevenzione assolutamente prioritarie, anche per l’oggettiva impossibilità di garantire un maggior controllo del territorio a causa delle note difficoltà circa la mancanza di personale che riguarda la Polizia municipale e le altre Forze dell’Ordine.

Nell’ordinanza si legge, infatti, che continuano a permanere le condizioni che portarono all’adozione del provvedimento da parte del Commissario prefettizio, anche alla luce di “gravi fenomeni di disordine, incuria e degrado con significativi rischi anche per la salute di soggetti minori, e per altro verso pur essendo in corso di procedure di reclutamento di idonei personale e di implementazione del sistema di videosorveglianza allo stato non è possibile assicurare un pieno controllo del territorio”.

La proroga è giunta a pochi giorni dalla scadenza -prevista per il 4 ottobre – dell’efficacia del provvedimento del Commissario prefettizio che ha posto dei precisi limiti nella gestione del fenomeno della “movida”, in particolare imponendo la chiusura dei locali- nei giorni feriali – all’ una -, mentre in quelli festivi alle due di notte. “L’amministrazione comunale – ha affermato l’assessore Bruscino – favorirà a breve anche un coordinamento interforze per programmare un piano di monitoraggio del territorio che veda tutte le forze dell’ordine coinvolte così da poter compensare le carenze di organico”.

“Un confronto assolutamente costruttivo – ha aggiunto il consigliere Mariarosaria Galeota – che ha affrontato tutti gli aspetti del fenomeno al fine di  garantire rispetto delle regole, sicurezza, ed al tempo stesso il lavoro dei gestori dei locali”.

Ci siamo dati appuntamento a breve – afferma Raffaele Della Pietra, presidente di Aicast Città di Nola – come associazione porteremo all’attenzione dell’amministrazione una proposta di iniziative da mettere in campo per una condivisione quanto più ampia possibile per una nuova ordinanza che soddisfi le problematiche della sicurezza in città  e dei nostri associati, operatori di categoria”.

Altro aspetto che l’amministrazione comunale intende regolare è quello legato al decoro urbano, con l’uniformità di allestimento degli spazi esterni dei locali. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.