Acqua pubblica, venerdì 7 ottobre l’assemblea

Il Comitato di Nola, d’intesa con i Comitati dei Comuni ricadenti nell’Area Nolana e dei Comuni dell’Area Palmese, convoca venerdì 7 ottobre corrente l’Assemblea Pubblica che si terrà con inizio dalle ore 18,30 nella “storica” sede della Chiesa dell’Immacolata in Nola, Piazza Matteotti (meglio conosciuta come Piazza Immacolata)  sul tema:

CHE FINE HANNO FATTO I REFERENDUM DEL 12 E 13 GIUGNO?

Come è a Sua conoscenza, il 2 agosto scorso nel corso dell’Assemblea dei Sindaci dell’ATO3 Campania, 25 di essi hanno votato a favore dell’aumento delle tariffe del servizio idrico del 20% in due anni, 15 hanno votato contro, 2 si sono astenuti e ben 31 erano assenti, confermando di fatto la convenzione in atto con la G.O.R.I. SpA.

La votazione e la delibera è stata impugnata nelle sedi  Giudiziarie opportune.

Tuttavia, ai Comitati la politica del “muro contro muro” non fa assolutamente piacere perché è interesse dei cittadini e dovere degli Amministratori Pubblici  dare attuazione, ai diversi livelli istituzionali, ai risultati referendari del 12 e 13 giugno scorso che in modo netto ed inequivocabile hanno inteso affermare che “l’acqua non è una merce sulla quale fare profitto” indicando una sola strada, quella della pubblicizzazione del servizio idrico.   Napoli (ed il suo vasto hinterland) l’ha già pubblicizzato, ad esempio.

L’Assemblea di Nola, che è la prima di molte altre che si svolgeranno nei Comuni dell’ATO3 Campania, vuole essere il luogo d’incontro di un comune sentire e di un condiviso percorso che i cittadini e le  Istituzioni possono e debbono compiere insieme per realizzare la richiamata pubblicizzazione, voluta da oltre 27 milioni di elettrici ed elettori,  che non si può relegare con indifferenza o leggerezza nell’agenda delle “cose da fare dopo”.

Dalle considerazioni fin qui esposte  nasce l’invito che Le rivolgiamo ad essere presente all’Assemblea alla quale sono invitati anche tutti i sindaci delle Aree interessate nonché il Vescovo della Diocesi di Nola S.E. Arc. Beniamino Depalma.

Nella certezza di annoverarLa tra gli intervenuti, La ringraziamo anticipatamente e distintamente  La salutiamo.

di Comunicato Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.