Certame bruniano al Carducci: incontro con il prof. Fonseca“Apologia di una costituzione laica”

Nola – Nella biblioteca del liceo, mentre gli studenti svolgevano la prova per la decima edizione del Certame bruniano,  questa mattina si è svolto anche un convegno con il professore Fonseca, responsabile del dipartimento di filosofia dell’università di Bari. L’argomento dell’incontro, che ha visto presenti il sindaco di Nola Biancardi, l’assessore ai beni culturali di Nola De Lucia, il sindaco di Casamarciano Manzi ed il professore Asproso, coordinatore del dipartimento di filosofia del liceo Carducci, è stato “Apologia di un costituzione laica”. “Per stato laico si intende l’esistenza di una frattura tra potere temporale e spirituale della Chiesa” ha ribadito più volte il prof. Fonseca. Il problema più grave è che ultimamente si tende a ritenere sinonimi la visione laica e la visione atea della vita, svilendo la laicità del nostro stato e della nostra costituzione. La laicità deve essere capace di comprendere e accettare Dio e la Chiesa nella dimensione spirituale e terrena. Come diceva Mazzini “ libera chiesa e libero stato”. Bisogna creare un’istituzione laica che nasca ascoltando la pluralità delle voci, solo così si darà vita ad una democrazia degna del suo nome. “Una democrazia in fieri, per la realizzazione della quale, si devono far valere diritti e principi di tutti, altrimenti si rischierebbe la degenerazione in una tirannide” continua il prof. Fonseca, che in conclusione ricorda una frase del nostro presidente della Repubblica Giorgio Napolitano “ la nostra è una Costituzione di 60 anni con qualche ruga, bisogna fare qualche intervento ma senza che questi le stravolgano il viso”. L’apologia della laicità del nostro stato è il difendere diritti, doveri e istituzioni che hanno da sempre fatto parte della storia di una nazione, patria di valori giuridici, quale l’Italia.                       

di Rossella Avella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.