Il consiglio comunale esprime il proprio cordoglio per la morte di Antonio De Luca. La seduta per l’approvazione del bilancio di previsione rinviata a lunedì alle ore 10,00

Nola – Un minuto di raccoglimento. Così il breve consiglio comunale svoltosi questo pomeriggio ha commemorato l’assessore ai lavori pubblici Antonio De Luca che ieri, inspiegabilmente, si è tolto  la vita. Come è noto nella giornata di ieri era prevista la seduta di consiglio comunale per l’approvazione del bilancio. Ma la sconcertante notizia della morte dell’assessore Antonio De Luca ha imposto un doveroso rinvio. E’ ancora troppo forte il dolore, ma soprattutto lo choc per un evento che ha dell’incredibile. Tutte le manifestazioni pubbliche indette in questi giorni dall’amministrazione comunale sono state rinviate a data da destinarsi. A svolgersi per ovvi motivi sarà solo il Certame Bruniano che prende proprio oggi il via. Negli occhi di tutti i consiglieri, dei rappresentanti della giunta, dello stesso sindaco Geremia Biancardi, si poteva leggera la profonda commozione per aver perso in un modo così inspiegabile, un collega, un amico. Per ora nessun si sente di poter dichiarare qualcosa. La “ ferita” è ancora troppo recente. Riuscire a dire qualcosa su una morte che apparentemente sembra essere priva di motivi è davvero difficile. Certamente nel cuore di tutti, Antonio De Luca resterà sempre quell’uomo buono, affabile, cordiale, che tutti hanno conosciuto. Qualcuno, certo, nell’ultimo periodo aveva notato una forma di malessere che lo pervadeva. Ma nessuno, nella maniera più assoluta, poteva immaginare quello che poi è accaduto. Al momento non è ancora nota la data in cui si svolgeranno i funerali. Si attende a tal proposito l’ok dell’autorità giudiziaria che come sempre accade in  questi casi sta procedendo a tutti gli accertamenti di rito. Il cordoglio dell’amministrazione è stato affidato ad una nota del sindaco Geremia Biancardi che l’altro giorno appena avuta la tragica notizia si è immediatamente recato sul posto del ritrovamento del cadavere. “Un uomo integerrimo e senza macchia. Nell’ultimo periodo – afferma Biancardi – lo avevamo visto un po’ assente, meno combattivo del solito, ma mai e poi mai avremmo pensato ad un simile gesto. In questo momento è davvero impossibile descrivere il nostro stato d’animo. Posso soltanto dire che perdiamo un amico sincero ed un bravissimo, capace ed onestissimo amministratore. Infine, voglio rivolgere a nome di tutta l’Amministrazione un commosso pensiero alla famiglia del povero Antonio, alla quale saremo sempre vicini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.