Nola: Antonio Marciano (Pd) presenta un disegno di legge a sostegno dei giovani professionisti

Nola – “Possibilità di sviluppo per il nostro territorio” . E’ la manifestazione organizzata dalla Cgil e da Giovani Democratici per focalizzare l’attenzione di tutti sulle problematiche del lavoro, in particolar modo dell’inserimento e delle possibilità per i giovani professionisti. Presenti all’incontro,  svoltosi nella sede della Cgil di Via Foro Boario, Carlo Fusco segretario dei Giovani Democratici, Attilio Di Lauro Segretario del Partito Democratico Sezione di Nola, Domenico Posco coordinatore rete professionisti di Napoli, Gianni Nuughes responsabile lavoro Cgil, Salvatore Velardi responsabile della Cgil Nola, che ha fatto gli onori di casa,  e l’onorevole Antonio Marciano, consigliere regionale del Partito Democratico che ha illustrato uno specifico disegno di legge regionale di cui è proponente, finalizzato a  dare sostegno ai giovani professionisti. “L’obiettivo è quello di intervenire nel comparto del lavoro professionale – ha spiegato Marciano – a favore dei giovani professionisti. I principi ispiratori della prospettata riforma si basano sulle esigenze di rinnovamento che provengono dalla base, rappresentata dai professionisti impegnati quotidianamente a confrontarsi con le difficoltà di un mercato dei servizi sempre più competitivo”.  Tra i principi cardine della previsione normativa vi è quello di valorizzare la rilevanza economica e sociale della professione, quale risorsa prioritaria dell’economia della conoscenza. Istituire la delega al lavoro professionale. “ Tra gli altri punti – ha continuato Marciano – ci impegniamo affinché la Regione favorisca i processi aggregativi tra giovani professionisti anche attraverso il riconoscimento di agevolazioni fiscali e finanziarie. In particolare è importante puntare sull’estensione ai professionisti di finanziamenti e agevolazioni finora riservate solo alle imprese”. Durante il dibattito, animato da vari interventi di apprezzamento alla proposta di legge, si è riflettuto sul momento di crisi occupazionale, particolarmente grave, anche nell’area nolana, che storicamente si sta vivendo in questa fase. Un disagio avvertito con drammaticità anche dai professionisti che spesso però non viene preso in considerazione o manifestato. Un motivo in più, dunque, per intervenire con provvedimenti concreti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.