Nola: disco verde all’assestamento di bilancio

Con 23 voti favorevoli e 4 contrari passa l’assestamento di bilancio. Il disco verde è giunto durante la seduta di consiglio svoltasi ieri sera. L’obiettivo dell’amministrazione, in questo passaggio finanziario di natura tecnica è stato, così come si legge nella specifica delibera di giunta, quello di preservare gli equilibri di bilancio, spostando quelle somme eccedenti che verosimilmente non saranno spese in questo ultimo mese, su altri capitoli che invece necessitano di un potenziamento in tal senso. L’intero dibattito tra le forze politiche si è sviluppato sulla relazione del collegio dei revisori dei conti che ha sottolineato “ omissioni ed abusi “ dei dirigenti nella gestione delle risorse. A tal proposito l’opposizione ha chiesto che la relazione in questione ed i documenti relativi fossero inviati alle autorità competenti, compresa la Procura della Repubblica. “Non abbiamo alcun problema in tal senso ha risposto il sindaco Geremia Biancardi – la nostra amministrazione si sta caratterizzando per la sua trasparenza. A dimostrazione di tutto ciò va rimarcata la circostanza che da qualche tempo pubblichiamo tutto on – line, non solo le delibere di giunta e di consiglio comunale, ma anche le determine”. “ La relazione dei revisori dei conti – ha ribadito l’assessore al bilancio Antonio Russo – è da intendersi più come un’ indicazione all’amministrazione piuttosto che in chiave accusatoria. Comunque sia va rimarcato il rispetto degli equilibri di bilancio ed il fatto che nessun dirigente abbia chiesto maggiori risorse. Questo significa che c’è stato un buon lavoro in fase di previsione”. Durante il dibattito è stata evidenziata una mancata entrata per quanto concerne le multe, pari al 60% della previsione. “ Tutto questo ha comportato un taglio – ha dichiarato Gianluca Napolitano capogruppo di Città Viva – alla manutenzione ordinaria delle strade, ai viaggi ai campi estivi, ed al neo nato piano traffico”. “ Va precisato – ha replicato l’assessore alla Polizia Municipale, Giuseppe Esposito – che il comando vigili ha elevato multe per quasi 900.000 euro, raggiungendo dunque quasi l’obiettivo prefisso in fase di prevenzione. Il problema è che la riscossione non tocca ai vigili. Di certo non si può pretendere che vadano casa per casa a costringere i cittadini a pagare. E’ evidente che vi sono procedure ad hoc che hanno però i loro tempi”. “ Di certo si sta facendo un po’ di confusione – ha aggiunto il sindaco Geremia Biancardi – abbiamo idee poco chiare tra bilancio di assestamento e quello di previsione. Il provvedimento in questione è solo di natura tecnica. Non si può dire che abbiamo tagliato la manutenzione ordinaria delle strade, perché non siamo in sede di previsione; ad un mese dalla fine dell’anno stiamo spostando alcune somme da capitoli che non verranno spesi a quelli in cui verosimilmente saranno spesi”.

Un centro unico per la spesa. E’ questa la proposta avanzata dal consigliere comunale dell’Udc, Carmela Scala (nella foto), nel corso del consiglio comunale svoltosi ieri sera ed inerente all’assestamento di bilancio. “ Ritengo che in una situazione così difficile dal punti di vista economico – ha dichiarato Scala – vada ripensata l’intera fiscalità locale. Con le novità all’orizzonte, con gli ulteriori tagli, si rischia seriamente di trasformare il Comune solo in un erogatore di certificati, piuttosto che di servizi. Ed è proprio questo che va evitato. Ritengo che la costituzione di un centro unico di spesa possa senza dubbio favorire la razionalizzazione delle risorse. E’ necessario procedere con maggiore coesione anche con il coinvolgimento dell’ opposizione. In momenti difficili come questi, solo l’unità per il bene comune può rappresentare la via di uscita”.

” Purtroppo anche questa sera –  ha dichiarato il capogruppo del Pdl, Michele Cutolo (nella foto) – non è giunta alcuna proposta concreta per come, ad esempio, spendere le risorse in questo ultimo mese dell’ esercizio finanziario in corso. Anzi si è fatta piuttosto confusione tra assestamento e bilancio di previsione. L’amministrazione ha rispettato gli equilibri di bilancio e mi si consentirà un elogio all’assessore Esposito che con il suo lavoro è riuscito a dotare la città di un Piano traffico, dopo quindici anni di attesa. Più volte, in questa seduta, è stata richiamata la mancata ricognizione sui residui attivi e passivi. Ebbene, posso senza dubbio affermare che questo paziente lavoro è stato fatto con l’impegno del sottoscritto in stretta collaborazione con il presidente della commissione consiliare bilancio, Carmine Pizza. Un lavoro che sarà reso palese in sede di consuntivo quando avremo un quadro della situazione reale”.

“ Abbiamo votato contro a questo assestamento – afferma il capogruppo di opposizione della lista Etica e Politica, Franco Ambrosio (nella foto) – non potevamo fare altrimenti con una relazione dei revisori dei conti che condanna in maniera così grave l’operato dei dirigenti. Durante la seduta abbiamo chiesto che la relazione ed i documenti necessari siano inviati agli organi competenti, in particolare alla Procura della Repubblica”. Il prossimo appuntamento del calendario finanziario, prevede la preparazione del bilancio di previsione, che l’amministrazione sta approntando anche e soprattutto con la procedura del bilancio partecipativo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.