Per la Palmese un pareggio al gusto di una vittoria

PALMESE: Carezza, Scognamiglio, Architravo, La Marca, Angieri, Logoluso, Manco (14’ st. Di Lauro), Di Giacomo ( 4’st. Vicinante), Montoro, Di Luccio (32’ st. Viasone), Palmieri. All. Monaco

In Panchina: Leone, Iorio, Nisi, Formisano.

MONTECORVINO.: D’Anconio, Magliano, D’Amico, Guerrera, Rodio, Ruocco, Dede, De Stefano (17’ st. Maiorano), Tranfa (42’ st. Busillo), Letizia, Silva. All. Catapano

In Panchina: Lamberti, Passaro, Marrone, Boninfante, Napodano.

ARBITRO: Niccolò Zizza di Finale Emilia

MARCATORI: 10’ pt. Tranfa (m), 12’ pt. Di Luccio (p), 42’ pt. Letizia (m), 45’ st. La Marca (p).

AMMONITI: Silva, Di Giacomo, Di Luccio

NOTE: spettatori 200 circa. Tempi di recupero 1’ pt. – 5’

La Palmese batte un colpo e tanto basta per muovere una classifica, da troppo tempo stagnante. Non è stato facile contro un avversario di tutto rispetto, accreditato alla vittoria finale ed in lotta con l’Agropoli per il salto di categoria. I rossoneri sono stati all’altezza e questa volta qualcosa a casa sono riusciti a portarlo. Ottimo primo tempo per i ragazzi di mister Monaco che, in numerose occasioni mettono in difficoltà la retroguardia ospite. Ma la sfortuna per i rossoneri è sempre dietro l’angolo ed il Montecorvino al primo affondo passa in vantaggio. Logoluso perde palla nel tentativo di dribblare l’avversario e commette fallo, dal calcio piazzato spunta in area la testa di Tranfa che supera l’incolpevole Carezza. Ma la Palmese non merita tutta questa malasorte e lo dimostra due minuti dopo. Al 12’ Di Luccio con una perfetta punizione dal limite mette le cose a posto. Il Montecorvino non si vede ed i padroni di casa provano il sorpasso. Al 24’ Montoro, ben imbeccato dalla destra da Palmieri, impegna l’estremo difensore ospite. I rossoneri si affidano a molti calci piazzati, non riescono a mettere la freccia. Gli ospiti ne approfittano e consumano il delitto perfetto al 42’, con un calcio di rigore di Letizia per fallo in area di Di Giacomo. Il parziale potrebbe diventare più rotondo, ma Tranfa non capitalizza l’ennesimo errore a centrocampo dei rossoneri e solo contro Carezza, spreca. Chi attendeva ospiti all’arrembaggio nella seconda frazione di gioco sarà rimasto deluso, il Montecorvino non si vede ed è la solita Palmese, sprecona sotto porta, a mangiarsi le dita. All’8’ la buona occasione per il pari capita sui piedi di Palmieri, D’Anconio gli ruba il tempo utile per la battuta. Al 27’ il solito Di Luccio mette i brividi, ancora da calcio di punizione, l’estremo difensore ospite toglie la palla dall’angolino, alla sua destra. Il secondo tempo, però è molto nervoso, il gioco viene più volte interrotto ed un fallaccio a centrocampo di Maiorano, contribuisce non poco a surriscaldare ulteriormente gli animi. Ma i rossoneri hanno ancora birra in corpo e non abboccano al tentativo degli ospiti di addormentare la partita. Sforzi necessari che vengono premiati allo scadere, 45’ lancio a scavalcare il centrocampo, tacco di Angieri in area per La Marca, che non sbaglia e manda in delirio il comunale. Il recupero non regala null’altro, solo la festa della Palmese che finalmente, dopo tre sconfitte consecutive, può dire di essere uscita dal tunnel.

 

di Biagio Arentino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.