“Formattiamo il Pdl”: ecco l’iniziativa dei giovani di Palma Campania

Rinnovare il partito partendo dalle fondamenta. Parte dalla Campania e dalla provincia di Napoli un’iniziativa che si prefigge lo scopo di ad affrontare il delicato problema del ricambio generazionale all’interno del Popolo della Libertà. “Formattiamo il pdl” è molto più che il titolo di un convegno all’interno del quale, diversi esponenti dell’universo giovanile e non, legato al movimento del neo segretario Angelino Alfano, appartenenti alle più svariate categorie, si alterneranno sul palco del teatro comunale di Palma Campania domenica 11 dicembre. “Formattiamo il pdl” è l’espressione scelta dai giovani dirigenti del partito per simboleggiare, attraverso un linguaggio caro proprio alle nuove generazioni, la necessità di un graduale rinnovamento dei ranghi all’interno del Popolo della libertà, in modo da consentire alle realtà giovanili già operanti nei loro ambiti, un meno problematico inserimento nel partito. Dare la possibilità di esprimere le proprie potenzialità attraverso lo “strumento” partito, rappresenta il leit motiv di un evento creato e pensato per dare nuova linfa al centro-destra in un momento storico particolarmente delicato. Una risposta forte anche agli stessi cittadini, da tempo in attesa di un reale avvicendamento all’interno di una politica eternamente gerontocratica ed incapace di dare la necessaria fiducia alle eccellenze giovanili. Interverranno tantissimi giovani amministratori ed esponenti del PdL proprio al fine di rimarcare l’importanza di una generazione forte, ambiziosa e già capace di garantire un adeguato ricambio all’attuale classe dirigente. «Abbiamo accuratamente evitato di invitare, tra gli intervenuti, parlamentari o altri onorevoli di spicco del pdl – spiega Nello Donnarumma, dirigente provinciale della Giovane Italia – proprio perché la nostra è un’idea di rinnovamento che parte dal basso, da quelle comunità giovanili che operano in silenzio, nell’ombra, lontano dalle luci della ribalta, ma nonostante ciò non lesinano impegno ed entusiasmo per servire la causa comune. I parlamentari e i dirigenti del PdL saranno invitati solo ad ascoltare. Il partito ha bisogno di nuova linfa, ed io sono certo che l’attuale componente giovanile sia pronta ad offrirla. Ovviamente sono necessarie delle regole generali ed idee che, proprio all’interno di questo evento, proveremo ad esprimere. Il territorio napoletano in modo particolare, non potrà che trovare enorme beneficio da una componente giovanile attiva e dinamica, capace non solo di supportare, ma anche di integrare il lavoro del partito. Occorre gettare fin da subito le basi, per poter poi sviluppare un proficuo lavoro all’interno dei congressi previsti tra dicembre e gennaio».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.