Saviano, grande successo per i 30 anni della Pro Loco

Saviano -Due giorni di cultura, musica, fotografie e gastronomia. Con un bilancio più che positivo, è calato il sipario sui festeggiamenti del Trentennale della Pro Loco di Saviano. 48 ore di full immersion nella storia della cittadina dell’area nolana attraverso le testimonianze di chi la Storia l’ha fatta, fondando 30 anni fa un Ente oggi punto di riferimento di tanti giovani e cultori. Dopo il convegno inaugurale sul “Futuro delle Pro Loco sul territorio” cui hanno partecipato, tra gli altri, i delegati provinciali e regionali dell’Unpli, l’On. Carmine Sommese e Giuseppe Allocca in rappresentanza dell’Assessore regionale Pasquale Sommese, via libera alla buona musica e alla cucina nostrana con la degustazione di piatti tipici locali. Un menù semplice ed elaborato al tempo stesso, per deliziare i palati più esigenti, caratterizzato da un ingrediente tipico della nostra zona, specialmente in questo periodo: la nocciola. Piatti apprezzatissimi, come apprezzata è stata la Mostra Fotografica allestita all’ingresso di Palazzo Allocca, oggi sede della Pro Loco di Saviano. Una carrellata di immagini per ripercorrere le attività svolte in questo primo trentennale, dalla nascita del Carnevale savianese all’istituzione di Premi rivolti ai giovani del territorio sino ad arrivare alle prime 30 candeline del sodalizio. Un traguardo  importante suggellato dalla presenza di giovani artisti locali nonchè di affermati professionisti nel campo della musica come Fiorella Boccucci e Marilena Mirra, tra le protagoniste del Gran Galà del Trentennale. Un palcoscenico diviso con chi, in questi 30 lunghi anni, ha dato il suo contributo alla crescita della Pro Loco come sostenitori, soci Fondatori e Presidenti. A loro l’attuale Presidente Antonio Baggiani ha voluto così donare una targa ricordo in segno di gratitudine. “Oggi è un giorno importante per la Città di Saviano – ha commentato Antonio Baggiani nella foto -, un giorno in cui si celebrano 30 anni di attività, di progetti, di scommesse vinte ma soprattutto di coraggio. Coraggio per aver investito 30 anni fa in un Ente in cui, forse, pochi credevano e che oggi invece è diventato fiore all’occhiello della Città. Siamo più che soddisfatti del risultato raggiunto, anche in questa occasione. Certo organizzare un trentennale non è semplice, soprattutto quando si è fatto tanto. Ma tante sono ancora le cose da fare e da realizzare. La volontà di concretizzarle c’è ma c’è bisogno anche di aiuto da parte degli Enti Preposti come il Comune, la Provincia e la Regione. Un impegno che abbiamo strappato in questa due giorni ai rispettivi delegati intervenuti. Un impegno che deve essere a 360’ non solo per Saviano ma per l’intero territorio. Oggi fare squadra è importante, riunirsi in rete consente di mettere in campo una serie di energie che, se ben sfruttate, diventano strategiche per lo sviluppo e la promozione dell’area. Noi ci siamo e ci saremo sempre. Il nostro è un interesse per una Città che merita. La nostra città”.

 

di autilia napolitano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.