Somma Vesuviana: 50 enne si suicida a causa di problemi economici

Somma Vesuviana – È stato ritrovato in un pozzo delle campagne di via Santa Maria a Castello, il corpo di una cinquantenne. La prima ipotesi è stata quella del suicidio date tutte le prove ottenute in merito all’accaduto. Pare infatti, che la vittima fosse ormai da tempo soggetta a gravi problemi di natura economica. A tal proposito è stata trovata dalla famiglia di E.E.A. anche una lettera che accerta le intenzioni della donna, rivelando le sue difficoltà e la sempre più crescente voglia di porre fine alle sue sofferenze. In realtà, qualcuno ha affermato che anche in passato la vittima aveva minacciato un tale gesto, ma senza mai compiere realmente l’atto. Ad oggi queste quasi del tutto verità, stanno per diventare certezza, eppure qualcosa si scontra con delle incongruenze rinvenute nelle indagini che stanno portando avanti le forze dell’ordine. Di certo le autorità si dicono pronte più che mai a far emergere con chiarezza i fatti reali che hanno portato al tragico gesto. Intanto dopo la segnalazione, avvenuta per conto di alcuni passanti, i carabinieri di Somma Vesuviana si sono recati sul posto per coordinare le operazioni di recupero. Di fatto però, a fornire un supporto pratico alla procedura sono stati i vigili del fuoco che hanno tirato dal pozzo il corpo della cinquantenne con non poca difficoltà e fatica. Ora si attende un’eventuale autopsia del cadavere atta a raccogliere nuove potenziali prove.

di Sonia Sodano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.