Nola, il consorzio C.O.N.C.I sulla tutela del nocciolo: sempre dalla parte dell’ambiente

Nola – Valorizzazione dei prodotti tipici e tutela dell’ambiente. Su questi due principi muove i primi passi il CO.N.C.I., il Consorzio di tutela del nocciolo che ha come obiettivo la tutela di questa coltura che rappresenta un elemento identitario del territorio.

Nei giorni scorsi, infatti, non ha fatto mancare la sua presenza con uno stand presso il Castello di Cicala nell’ambito di una rassegna di promozione della collina, luogo natio del celebre filosofo Giordano Bruno.

Abbiamo portato alla conoscenza dei visitatori i nostri prodotti tipici – afferma Andrea Caliendo, presidente del Consorzio – in particolare alcune creme al nocciolo che rappresentano solo un esempio di applicazione del nocciolo. Si tratta di un prodotto naturale e di grande qualità che non hanno nulla a che vedere con  quelli della grande distribuzione e possono sicuramente incrociare una bella fetta di mercato di quanti vogliono ritrovare sapori naturali. A fare la differenza è la materia prima che stiamo cercando di promuovere in maniera sistematica ed anche in questo stiamo avendo delle risposte importanti con richieste importanti anche dall’estero”.

L’altro aspetto del Consorzio è legato alla sua anima green. Nelle scorse settimane è stato presentato ad Acciaroli il progetto Pelikan. Si tratta di una imbarcazione tecnologica per la pulizia dei mari. Un progetto al quale il CO.N.C.I. ha subito espresso piena adesione anche per le possibili e molteplici applicazioni di questo tipo di tecnologia, applicabile anche per la bonifica dei canali e dei vari corsi d’acqua così da garantire una sempre maggiore salubrità dei terreni.

L’ attenzione alle tecniche di tutela dell’ambiente ed ai processi ecosostenibili – conclude Andrea Caliendo – sarà sempre un punto di forza del nostro Consorzio”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.