Nola, si insedia il nuovo consiglio dell’ordine degli avvocati: Arturo Rianna, eletto presidente

Nola – Il Consiglio, nella prima riunione svoltasi ieri 8 giugno, ha eletto: 

  • PRESIDENTE Avv. ARTURO RIANNA 

già Consigliere Tesorire dell’Ordine dal 2010 al 2017. È stato Consigliere nel biennio 2008-2009. È stato Consigliere Distrettuale di Disciplina dal 2018 al 2022. 

  • CONSIGLIERE SEGRETARIO  Avv. MARIA VISCOLO 

già Consigliere dell’Ordine nella consiliatura 2019-2022. 

  • CONSIGLIERE TESORIERE Avv. FRANCESCO BOCCIA 

già Consigliere dell’Ordine nella consiliatura 2019-2022. 

  • VICEPRESIDENTE Avv. ARCANGELO URRARO 

già Vicepresidente dell’Ordine nel 2019 e Consigliere fino al 2022. Dal 2020 è Segretario dell’Unione Regionale degli Ordini Forensi della Campania. 

Gli altri Consiglieri sono:

Avv. CARMINE AMATUCCI Consigliere 

Avv. LUCIO BARBATO Consigliere Anziano

Avv. MARCO CASTALDO Consigliere

Avv. CLELIA FERRARA Consigliere Giovane

Avv. GIACOMO GAMMELLA Consigliere

Avv. MARIA GIUGLIANO Consigliere

Avv. ROSALBA LOMBARDI Consigliere

Avv. ALDO MAIONE Consigliere

Avv. LUIGI MANZI Consigliere

Avv. CATERINA MIRANDA Consigliere

Avv. ROSSELLA MONTANO Consigliere

Avv. SONIA NAPOLITANO Consigliere

Avv. SALVATORE PANDICO Consigliere

Avv. MICHELE PICARDI Consigliere

Avv. MICHELE SANTELLA Consigliere

Avv. CIRO SESTO Consigliere

Avv. SALVATORE TRAVAGLINO Consigliere

Afferma l’avv. Arturo Rianna, neo eletto alla carica di Presidente del COA di Nola: «Nessun proclama, nessuna rivoluzione, nessun programma standard, solo e semplicemente tenterò, con l’aiuto insostituibile dei Consiglieri e con rinnovato entusiasmo, di coniugare le esigenze attuali dell’Avvocatura con i tradizionali valori di Etica e Probità, di cui illustri Patroni del passato ne sono stati valorosi interpreti e fulgiro esempio, nonché di contribuire a fortificare sia nella Classe sia nella Società quella indelebile consapevolezza di funzione sociale e costituzionale dell’Avvocatura, da sempre a Difesa dei diritti e presidio di Garanzia del Giusto Processo e, soprattutto, di dare e ricevere Rispetto alla Magistratura e dalla Magistratura».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.