Arrestato il latitante Marcello Di Domenico

NOLA. I carabinieri del Nucleo Investigativo di Castello di Cistetna hanno arrestato il latitante Marcello Di Domenico , 48 anni, già noto alle forze dell’ordine, ritenuto il capo dell’ononimo clan, detto anche i “marciulliani”, operante per il controllo degli affari illeciti nell’agro-nolano e nelle zone limitrofe. Di Domenico era ricercato per violazioni agli obblighi e prescrizioni della Sorveglianza Speciale e per l’espiazione di 2 anni di casa di lavoro, misura di sicurezza conseguente a condanna per associazione a delinquere di tipo mafioso. Di Domenico è stato preso in una villetta a Castel Volturno in possesso di un documento falso. Era nel giardino e stava prendendo un caffè insieme ad un complice arrestato per favoreggiamento.

di Comunicato stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.