Atletica Nolana, Luce e Fede: la fiamma del braciere per accendere l’attenzione sull’autismo

Nola – Anche per quest’anno si è rinnovata la tradizionale iniziativa “Luce e Fede di San Paolino” a cura dell’associazione Atletica Nolana. Nel giorno di San Paolino, il braciere -pastorale è stato acceso nel cortile della Curia vescovile nel rispetto delle prescrizioni anti -covid.

L’associazione ha voluto – per questa edizione – focalizzare la propria attenzione sul tema dell’autismo rispetto al quale le famiglie si confrontano quotidianamente tra mille difficoltà. Una riflessione suggellata dalla poesia d’occasione, scritta da Dora Gatta, “Na guerra senza pace”, interpretata da Gennaro Caliendo

L’Atletica Nolana ha scelto la famiglia Palladoro, quale testimonianza di tenacia rispetto ai disservizi e ai limiti delle istituzioni pubbliche. Un invito ed un appello per l’intera comunità a costruire città sempre più inclusive.

Alla signora Gelsomina Russo è stato consegnato dall’artista Michele Santonastaso, nonché presidente di Atletica nolana, insieme al sindaco Gaetano Minieri e al Vescovo Francesco Marino, un quadro con la riproduzione di San Paolino per affidarlo al piccolo Andrea che tanto desiderava avere a casa un segno tangibile del Santo  

Al termine della manifestazione, l ‘accensione del braciere è stata eseguita direttamente da Vescovo Marino. Una fiamma che si spera possa rappresentare  un ritorno alla normalità, e alla Festa già a partire dall’anno prossimo. Clicca qui e rivedi la diretta https://fb.watch/6i1eArPs19/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *