Bettoliere 2012: ieri il rituale scambio della bandiera

Nola –  Grande emozione ieri a Nola per il primo scambio della bandiera che annuncia l’inizio dell’edizione 2012 della Festa dei Gigli. A tagliare il nastro il Giglio della corporazione del Bettoliere, maestri di festa l’associazione Gli Innamorati della Festa. Il corteo è partito alle ore 17 dalla sede associativa di Via Leopardi dove, da oltre dieci anni i ragazzi de “Gli Innamorati della Festa” si riuniscono. Da qui si è partiti per recarsi in Via Dell’Amicizia, presso l’abitazione di Luigi Napolitano, maestro di festa del Bettoliere 2011. Il Corteo è stato rallegrato dalle musiche della Manco’s band di Franco Manco, culle cui note sarà “collato” il giglio del bettoliere 2012 e dall’entusiasmo del Comitato “Orgoglio nolano”. Da Via dell’amicizia, quindi, i vecchi ed i nuovi maestri di festa hanno guidato il corteo fin in Piazza Duomo dove, dinanzi alla statua di San Paolino, collocata in una delle cappelle del Duomo, è avvenuto il rituale scambio. Subito dopo il Corteo, sempre accompagnato dalla musica di Franco Manco, si è recato in Via San Massimo, presso l’abitazione di Ciccio Franzese, uno dei più anziani dei soci de Gli Innamorati della festa. Qui la bandiera è stata collocata. Nei prossimi mesi la stessa girerà tra i vari componenti dell’associazione, affinché ogni maestro di festa possa vivere questa intensa emozione. Lo scambio della bandiera, si sa, è uno dei momenti più commoventi e di profondo valore religioso dell’intero anno giglistico. “Abbiamo vissuto questo momento con profonda commozione –  ci racconta Antonio D’Ascoli, Presidente dell’associazione Gli Innamorati della Festa – essere maestri di festa per noi è a dir poco un onore. E’ nostra intenzione portare avanti un anno di festeggiamenti che siano nel segno della sobrietà e soprattutto della religiosità Un vero e proprio omaggio a San Paolino e questo a cominciare dal giglio stesso e dal suo rivestimento, fino ad arrivare alle canzoni. Abbiamo voluto cominciare il nostro percorso oggi con un omaggio musicale a Salvatore Pipariello, scomparso lo scorso agosto. Un omaggio musicale dovuto ma soprattutto sentito. Salvatore è stato, è e resterà per Nola un esempio, un cuore che ha battuto per questa città e che ha dato tanto ad ognuno di noi. Destino ha poi voluto che la stendardo che ho avuto l’onore di alzare al cielo all’uscita del Duomo sia proprio quello che lo stesso Salvatore ha fatto realizzare nel 1999, anno in cui, insieme alla sua famiglia, fu maestro di festa”. Il giglio del Bettoliere 2012 sarà trasportato dalle storiche spalle della Paranza Pollicino di Gennaro Pollicino, la musica sarà quella barrese della Manco’s band e le voci saranno quella calda di Felice Parisi e la giovanissima di Antonio Imperioso.

di Maria Almavilla

foto Archivio Paolo Peluso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.