Bilancio previsionale, Ptp e Forum dei giovani, tripletta per il civico consesso sanpaolese

Cronologicamente lungo, contenutisticamente ricco, dialetticamente ordinato e composto. Questo il risultato del Consiglio Comunale di ieri nel Bel Sito. Quattro i punti all’ordine del giorno su cui, civilmente, si sono confrontati maggioranza e minoranza. Il momento di più alta partecipazione è stato quello della presentazione ufficiale del Forum dei giovani. Emozionata la presidentessa Maria Sole di Maria, seduta al tavolo dei lavori, ha ricordato ciò che è già stato fatto in questi primi cinque mesi di attività, rinnovando l’invito ai giovani sanpaolesi ad iscriversi numerosi. “Il nostro motore è l’aggregazione – dice la presidentessa – lontani da ogni condizionamento politico, vogliamo far rivivere attraverso il Forum il Bel Sito che c’è nel nostro paese”. Questo è stato il momento massimo di aggregazione tra le parti, infatti, anche la minoranza ha espresso il proprio voto favorevole, sperando che attraverso il forum nasca nei giovani un maggiore senso di amore e attaccamento al paese. Il voto favorevole del gruppo di minoranza Uniti per Cambiare è stato espresso anche per l’approvazione del piano delle opere pubbliche triennali. Ma il capogruppo De Filippis ha tenuto a precisare che avrebbe preferito che argomenti come opere pubbliche e bilancio fossero discussi in conferenze di capigruppo, non esistenti per questi ambiti. Il Sindaco Cafarelli ha ribadito, nuovamente, come aveva già fatto in scorsi consessi, che non ha istituito commissione bilancio e opere pubbliche perché negli anni precedenti le commissioni non avevano mai portato a risultati di rilievo, ma avevano rappresentato solo un dispendio economico per l’Ente. Per quanto riguarda le opere in sé, Cafarelli ha poi detto che per quelle ancora non finanziate i progetti che si vogliono mettere in cantiere rappresentano un po’ il libro dei sogni, delle ipotesi, che ci si augura di poter realizzare. Fra le opere di maggiore interesse spicca quello dell’ampliamento del cimitero e quella della costruzione di una strada di raccordo per decongestionare il traffico da via per Palma verso Nola. Il bilancio, previsionale, definito dal revisore dei conti stesso, un vero e proprio documento politico, più che economico è stato approvato con i voti della sola maggioranza.

di Alfonsina Della Gala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.