Clamoroso Nuvla: Giugliano se ne va. Titolo nelle mani del sindaco

Che la situazione non fosse delle migliori in casa bianconera lo si era capito già da tempo. Risultati non convincenti, battaglie nei tribunali della giustizia sportiva e un rapporto non proprio amichevole tra il Pesidente Giugliano e i tifosi. Insomma  una situazione alquanto delicata è quella che si sta vivendo nella città dei Gigli. Situazione che ha portato il Patron Giugliano ad andarsene, a lasciare tutto così su due piedi.

In esclusiva al nostro sito, infatti, il presidente del Nuvla S. Felice Giuseppe Giugliano comunica la sua scelta:”Ho deciso di terminare la mia avventura qui a Nola. Ho dato mandato all’avvocato Mazzeo di portare il titolo al sindaco e trovare un imprenditore nolano e non di Castellammare“.

Le motivazioni della scelta non sono del tutto chiare. Sembrerebbe che Giugliano oltre a vivere una situazione complicata a Nola sia da un punto calcistico che di rapporti con la città, non sopporterebbe le critiche che qualcuno ha mosso nei suoi confornti accusandolo di essere “MADE IN CASTELLAMMARE” e non “MADE IN NOLA”.

Proprio in questa direzione, infatti, Giugliano dice:”Fino ad ora di imprenditori nolani non ne abbiamo visto nemmono l’ombra, tranne qualche piccolo contributo che ci hanno dato. Ringrazio in particolar modo l’avvocato Mazzeo, il sindaco Biancardi, e tutta l’amministrazione comunale con i suoi consiglieri e assessori che si sono sempre mostrati disponibili ad aiutarmi“.

Il titolo verrà consegnato nelle mani del sindaco. Assicuro che la società non ha debiti e se in futuro uscirà qualche debito mi assumo io la responsabilità. Non pretendo nulla per quanto ho pagato fino ad ora“.

Sicuramente si tratta di una scelta sofferta, ma l’impressione è che comunque sia stata una scelta affrettata, considerando anche il momento delicato che sta vivendo la società bruniana. Di ostacoli ce ne sono e ce ne saranno sempre: sembra che comunque il comandante abbia abbandonato la nave alla prima tempesta.

 

di Antonio Laurino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.