Premio Felix 2011: le nolane eccellenze che brillano nel mondo

Nola – Cala, non senza emozione, il sipario sull’edizione 2011 del Premio Felix. La manifestazione, giunta oramai alla sua nona edizione si prepara a tagliare il nastro dei primi dieci anni, con la consapevolezza di essere divenuta un appuntamento ormai fisso per i nolani. Come ogni anno l’evento è stato organizzato dall’associazione Gli Innamorati della festa che da oltre due lustri opera nella città bruniana per la valorizzazione e la conoscenza delle proprie tradizioni, con speciale attenzione alla festa eterna. L’edizione 2011 del Premio Felix, come già da alcuni anni accade, si è svolta nel suggestivo scenario della Chiesa dei SS Apostoli, salotto culturale della città a due passi da Piazza Duomo, in pieno centro storico. Il Premio Felix vuole essere un’occasione per riunire, una volta l’anno, la città intorno a due personaggi, scelti anno per anno.

Si tratta in genere di personaggi nolani che, nel corso degli anni si sono distinti fuori dalle mura cittadine, portando alta la bandiera della città dei gigli fuori Regione e perché no, fuori dall’Italia. Ad essere premiati quest’anno il dott. Gennaro Bussone, specialista in Neurologia e Psichiatria. Direttore del dipartimento di Neuroscienze cliniche, Direttore dell’Unità operativa “Cefalee e malattie cerebrovascolari”, Direttore del Centro Regionale per la diagnosi e cura delle cefalee e delle algie cranio facciali c/o la Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta di Milano. Autore di oltre 400 pubblicazioni ed il Dott. Guglielmo Avolio Presidente della Sezione Penale del Tribunale di Trento, magistrato.“Essere nolani è una condizione dello spirito – ha dichiarato il dott. Avolio. Anche quando si è fuori il legame con Nola è qualcosa da cui un nolano non può prescindere”. Soddisfazione è stata espressa anche da Franco Nappi, cerimoniere dell’associazione Gli Innamorati della Festa, il quale ha dichiarato: “L’edizione 2011 del Premio Felix si è voluta arricchire e migliorare ancor più rispetto agli anni precedenti. La nostra associazione, però, non si ferma qui – ha continuato Nappi. Siamo intenzionati a concentrarci sin da subito sull’edizione 2012 che, essendo la decima, non potrà che essere speciale. La nostra associazione da anni si prodiga per mettere l’impegno e la forza dei propri soci al servizio della cittadinanza e di Nola in modo particolare. E quando l’impegno c’è i risultati prima o poi si possono toccare con  mano. Grande successo, infatti, stanno riscuotendo anche gli organi di informazione promossi dalla nostra associazione come il nostro mensile Gli innamorati della festa news e il quotidiano on line www.nonsolonola.it “. Ad allietare la serata le note musicali di un gruppo nolano doc: I Fuori tempo, capitaneggiati dalla voce calda di Enrico Bernardo. Quest’ultimo, lo ricordiamo, ha dato vita all’ambizioso progetto della scuola Luna studio, vero e proprio vivaio delle nuove ugole d’oro, con sede ovviamente a Nola. In chiusura della serata un omaggio musicale per salutare due grandi nolani: Luigi Batino e Salvatore Esposito Pipariello, due grandi nolani andati via troppo presto.

di Maria Almavilla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.