Comune di Saviano: legalità e trasparenza con le funzioni di S.U.A.‏

SAVIANO – Il Commissario Prefettizio Gabriella D’orso ha sottoscritto con Prefettura e Provveditorato alle Opere Pubbliche la convenzione per il conferimento delle funzioni di S.U.A. stazione unica appaltante,con il compito di curare tutte le procedure di aggiudicazione di contratti di lavori pubblici, di prestazioni di servizio, di acquisto di beni e forniture, dalla redazione e pubblicazione del bando di gara fino all’aggiudicazione definitiva per il soggetto sottoscrittore.

La stazione unica appaltante, ai sensi dell’art. 33 D.Lgv. n. 163/2006, è costituita presso il Provveditorato Interregionale per le opere pubbliche Campania e Molise, sede centrale Napoli.

L’ambito di operatività della stazione unica appaltante è relativa ai lavori pubblici di importo pari o superiore ad  € 250.000,00  ed a forniture e servizi di importo pari o superiore ad € 200.000,00 al netto d’IVA. Previa diretta intesa tra la stazione unica appaltante e l’ente associato sarà possibile ampliare l’ambito di attività per lavori, servizi e forniture.

<<Il conferimento delle funzioni relative all’aggiudicazione di contratti di lavori pubblici, di prestazioni di servizio e di acquisto di beni e forniture alla stazione unica appaltante – dice il vice Prefetto Gabriella D’orso – è finalizzata alla promozione e attuazione di interventi idonei a creare condizioni di sicurezza e legalità e assicurare la trasparenza negli appalti pubblici e nelle forniture>>.

La sottoscrizione della convenzione per la S.U.A. fa seguito all’intesa sottoscritta tra Prefettura di Napoli e l’Unione Industriali di Napoli del Protocollo d’Intesa sullo “Sviluppo Locale in sicurezza e legalità”, con l’obiettivo primario di promuovere ed attuare interventi idonei a creare condizioni di sicurezza e legalità favorevoli al rilancio dell’economia e dell’immagine della realtà territoriale della provincia di Napoli.

La convenzione ha durata triennale, prorogabile per analoghi periodi mediante manifestazione scritta di volontà dell’ente associato.

La Prefettura, ferme restando le competenze già previste dalla legge e dal protocollo di legalità sugli appalti e nello spirito di realizzare il duplice obiettivo di favorire lo snellimento delle procedure e rendere più penetrante l’attività di prevenzione antimafia, si impegna, tra l’altro, a mettere a disposizione della S.U.A., in tempo reale, nell’ambito del progetto pilota SI.CE.ANT, gli elementi informativi oggetto di attestazione ex artt. 3 e 4 del D.P.R. 252/98 sulle imprese partecipanti alla gara e monitorare, in collaborazione con la S.U.A. le procedure di gara anche al fine di contrastare il fenomeno delle cd. cordate tra imprese concorrenti; tale attività verrà curata dall’area di staff “Protocollo di legalità” con il supporto delle forze dell’ordine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.