Diciannove anni fa a Nola il Papa beato

Giovanni Paolo secondo…un grande Papa, ‘Papà’di tutti i popoli…ora beato!

Nel ricordo della sua visita pastorale alla diocesi di NolaEra il 23 maggio 1992, esattamente 19 anni fa, quando Papa Giovanni Paolo secondo, in visita a Nola, si recò sulla tomba di San Felice, facendo si che si aprisse un nuovo accesso alle basiliche in zona Pozzonuovo.  “E’ sempre vivo in me il ricordo della visita compiuta a Nola il 23 Maggio 1992. Nella calorosa accoglienza ricevuta in codesta comunità cristiana m’è parso di sentir pulsare ancora, in qualche modo, il grande cuore di San Paolino. Ringrazio il Signore, che mi ha concesso di pregare nello stesso luogo in cui egli visse, a Cimitile, e di venerarne poi i resti mortali custoditi nella Chiesa cattedrale. In codesta Città quasi si avverte sensibilmente la sua spirituale presenza. […]” scrisse Papa Giovanni Paolo secondo, il 15 maggio dell’anno 1995, in una lettera indirizzata a Monsignor Umberto Tramma, Vescovo di Nola. Momenti indimenticabili, emozioni che faranno parte sempre del cuore della cittadinanza nolana, che per quella speciale occasione diede vita anche al Coro Diocesano di Nola, attualmente diretto dal Maestro Don Domenico De Risi. Quel Papa che, per 27 anni di pontificato, tutti hanno amato, stimato, ammirato ed apprezzato non solo come uomo di chiesa, ma prima di tutto come un Uomo che è stato capace di mettersi in gioco, riuscendo a cambiare l’orizzonte della politica mondiale, diventando protagonista di un’ intera fase storica. La sua morte ha lasciato un grande vuoto nella popolazione mondiale, che durante la celebrazione del suo solenne funerale, l’8 aprile 2005, implorò il Vaticano affinchè fosse fatto Santo subito. Oggi, a distanza di 5 anni, Papa Giovanni Paolo secondo è beato. Il primo Maggio Roma è stata letteralmente invasa dai fedeli di tutto il mondo, che si sono lì recati in occasione della beatificazione del Papa. Lo Stato Italiano ha inteso rendere omaggio a Giovanni Paolo secondo con l’emissione di un apposito francobollo commemorativo- realizzato dal Ministero dello Sviluppo Economico, da Poste Italiane e dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato- che è stato emesso a Roma il 20 aprile. Questo annullo personalizzato con il nome della diocesi e con l’immagine di Wojtyla benedicente riprodotta sul francobollo, è stato a disposizione dei fedeli dalle Diocesi di Nola il primo maggio, all’ingresso della Cattedrale. Insomma tante le emozioni che si rinnovano in questo importante anniversario, all’insegna del ricordo di un grande papa ma sopratutto un grande papà di tutti i popoli.

di Rossella Avella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.