Festa dei Gigli:Ie ‘nozze d ‘argento’ dei Volontari

Nola-25+25+25= 75. Settantacinque anni di Storia unite sotto il nome del Calzolaio 2011. Destini che si incrociano in una kermesse unica e spettacolare come la Festa dei Gigli di Nola. A spegnere le candeline la storica paranza nolana dei Volontari, la divisione musicale della Manco’s Band e la voce di Felice Parisi. Tre punte di diamante quest’anno della corporazione del Calzolaio appunto. A tagliare il nastro dei festeggiamenti, nel giorno della nascita del sodalizio (14 aprile 1986), sono stati i Volontari. 25 anni di Storia rivissuta in tre ore di totale delirio e trepidazione. Una serata unica ed irripetibile per la storica paranza nolana che, proprio ieri, ha festeggiato 25 anni di carriera. Ad applaudirla e festeggiarla in una gremitissima Villa Minieri Eventi oltre mille persone, tutte fan, tutte amanti del sodalizio capitanato da Peppe Cutolo. Un timoniere quest’ultimo che, a grande sorpresa, si è rivelato particolarmente emozionato e commosso nel rivedere e riabbracciare tutti i protagonisti della Festa che lo hanno accompagnato nel corso di questo quarto di secolo. Dal Beccaio 1986 al Calzolaio 2011: 25 Maestri di Festa per i quali la paranza nolana ha preparato delle pergamene ricordo. Su di esse un messaggio particolare: “Si dice che ci sono vite unite tra loro nel tempo, legate da un’antica chiamata che riecheggia nelle ere, il destino di renderla insieme la Prima dell’Umanità … Volontari, 25 anni di Storia”. Una frase cara alla famiglia Cutolo che, in questa occasione, ha voluto condividere con quanti hanno scelto i colori dei Volontari in questi 25 anni. Tra questi un Amico “speciale”, un uomo da sempre considerato il “papà” della paranza e, soprattutto, di Peppe: Michele Ruocco. Per lui (Maestro di Festa tra l’altro lo scorso anno con la corporazione del Fabbro), una targa  consegnatagli direttamente dall’Amico fraterno Peppe. “Una vita vissuta…Un’Amicizia profonda e sincera… Un Aiuto certo e sicuro…Una mano sempre pronta ad aiutare, sostenere, confortare, consigliare, comprendere, risolvere…Tutto questo sei Tu…da 25 anni nelle Storia della mia Vita”. Un segnale di grande affetto verso chi 25 anni ha insistito affinchè i Volontari diventassero un gruppo unito e compatto. Ed oggi ecco arrivare i frutti, il risultato di un grande lavoro di squadra, la conferma di un meritato successo. “Ringrazio tutti coloro che mi hanno accompagnato in questo lungo percorso – ha esordito un visibilmente emozionato Peppe Cutolo -. Grazie a quanti hanno fatto della loro vita la mia vita. Grazie per aver scelto la famiglia dei Volontari. Se oggi siamo qui è grazie a voi. Vedervi qui questa sera non ha prezzo. Grazie a tutti. Ricordatevi che siete tutti figli miei”. Accanto a lui il “figlioccio” di sempre Armando Della Pia, “penna” di Agglomerato Zero insieme ad Antonio Mercogliano. Il duo che, dopo un anno sabatico, quest’anno ritorna a scrivere anche per i Volontari firmando i pezzi del cd. Testi presentati alla città in anteprima durante la serata di ieri. “Millenaria” il titolo dell’alzata accolta da grida di gioia da tutti i presenti. Ad interpretarla un grintoso Felice Parisi, supportato dall’amico Luigi Abate. Una Festa nella Festa protrattasi fino a tarda serata a suon di musica ed emozioni, a mezzo passo e “à spalletta” verso le nozze d’oro.

di Autilia Napolitano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.