I Progetti Pon giungono al termine

NOLA – Si tiene mercoledì 25 maggio alle ore 17 la manifestazione finale della scuola secondaria di I grado “Merliano-Tansillo” per i progetti Pon “Competenze per lo sviluppo”, cofinanziati dal Fondo Sociale Europeo e dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale. Un evento per rendere pubblici i risultati raggiunti, durante il quale è possibile visitare la mostra dei lavori prodotti ed assistere allo spettacolo musicale organizzato dagli alunni. L’anno scolastico 2010/11 alla “Merliano-Tansillo” è stato caratterizzato da un ricco programma di attività, che ha coinvolto alunni, insegnanti e genitori. Gli alunni sono stati impegnati negli interventi per lo sviluppo delle competenze chiave (lingua italiana e matematica) con i corsi “La comunicazione globale” e “Divertiamoci con il Cabrì”, oltre che nei tre laboratori didattici previsti dal progetto “Legalità e convivenza civile nel rispetto dell’ambiente e del territorio” per promuovere il successo scolastico e combattere la dispersione: “Giochiamo con la matematica” a supporto delle conoscenze, delle competenze e delle abilità della matematica, “Il linguaggio plastico e creativo” per insegnare la lavorazione della ceramica e il riciclaggio artistico, “Io suono” per sviluppare le attitudini musicali. Obiettivi principali dei progetti, in linea con le disposizioni dell’Unione Europea, sono il miglioramento della qualità e dell’efficacia dei servizi, l’agevolazione dell’accesso ai sistemi di istruzione e formazione, l’apertura al mondo esterno. Più che positivo il giudizio del Dirigente scolastico, Luciano Sepe: “I risultati sono soddisfacenti, la scuola organizza corsi per tutte le fasce di alunni sia per chi deve recuperare sia per chi deve ampliare le sue conoscenze. Il nostro istituto punta molto sullo sviluppo delle competenze, sul saper fare, grazie alla didattica laboratoriale si riscontrano maggiore partecipazione ed eccellenti risultati”. Un auspicio anche per il prossimo anno: “Continueremo in questo senso: progetti di potenziamento della lingua italiana e inglese più un percorso di recupero degli apprendimenti che veda coinvolti direttamente anche i genitori. L’elevato livello di preparazione degli alunni è un motivo di vanto per noi, non è un caso che gli iscritti siano in costante aumento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.