MINI-GIGLIO : quando la passione nasce fin da piccoli

Un giglio di circa 18 metri, con tanto di rivestimento in cartapesta, in stile “tradizionale”, ha sfilato lunga la strada  via Madonna delle Grazie, sulle spalle dei giovani della Paranza “UNICA”. Proprio uno bello spettacolo quello andato in scena , ieri, per circa 2 ore(dalle 20:00 alle 22:30) , in via Madonna Delle Grazie che, per l’occasione, ha fatto da sfondo ad una “Festa dei Gigli in miniatura”. Una grande organizzazione e tanta dedizione hanno permesso ai giovani “cullatori” di rivivere e soprattutto far rivivere ai molti presenti le emozioni della eterna Festa , conclusa da appena 2 mesi.  Marcette, girate, spallette, tutto proprio come la “Festa dei grandi” con la differenza che in quella di ieri non c’era ne competizione ne tanto meno la  voglia di dimostrarsi migliori,  ma solo tanto amore per gli obelischi di legno e l’orgoglio di sentirsi nolani. Tutto grazie all’amicizia della RUSSO’S BAND(Salvatore Russo al sax, Antonio Iovino alla tastiera, Attilio De Sena al rullo, Filippo Russo ai piatti, Antonio Di Domenico alla cassa,Antonio Di Somma cantante, Fabio Verdicchio manager) che è ormai giunta al terzo anno dal suo esordio. Questi sono i “giglianti” del futuro , dal “cullatore” al cantante, dal “caporale” al musicista, tutti insieme per  proseguire in eterno la tanto amata Festa dei Gigli , e perché no migliorarla.

Di Antonio Laurino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.