Nola : La Camera Penale proclama un’ assemblea degli avvocati per il 18 aprile

Un’ assemblea per esaminare lo stato dell’arte del protocollo firmato lo scorso dicembre. A promuovere l’iniziativa è la Camera penale di Nola che ha proclamato l’astensione dalle udienze penali e dall’ attività giudiziaria penale, da celebrarsi innanzi a tutti i Giudici del Tribunale di Nola, compresi gli Uffici del Giudice di Pace di Nola, Acerra, Cicciano, Marigliano, Ottaviano, Pomigliano d’Arco e Sant’Anastasia, per il giorno 18 aprile 2011 e per l’ intera giornata, nel rispetto della normativa di settore, con convocazione dell’Assemblea degli iscritti. Un’ astensione che però non è da intendersi come una protesta. Lo stop di una giornata delle attività forensi, rappresenta, in questo caso, un momento per riflettere sull’andamento e la funzionalità del protocollo attivato qualche mese fa e relativo alla suddivisione degli orari di udienza in tre fasce diverse. “ Si tratta – ha dichiarato il presidente della Camera Penale di Nola, Giuseppe Guida – di un protocollo che a distanza di alcuni mesi sta producendo i propri frutti. Possiamo certamente affermare che questa divisione per fasce orarie ha migliorato di molto la funzionalità delle udienze. L’ astensione che abbiamo proclamato per il giorno 18 aprile, non è assolutamente una protesta ma una doverosa riflessione sullo stato dell’arte circa l’operatività del protocollo. Credo che vada anche evidenziata – prosegue lo stesso Guida – la sinergia messa in campo da avvocati e magistrati che hanno superato qualsiasi tipo di contrapposizione, indirizzando i propri sforzi unicamente al miglioramento della macchina della giustizia. Inoltre credo che si possa anche affermare come stia ben funzionando anche la sezione specifica per i soli giudizi per direttissima che ha snellito di molto i carichi di lavoro. Ecco l’assemblea del 18, aperta anche ai rappresentanti della magistratura, rappresenta un momento per fare il punto sulla situazione e verificare la possibilità di ulteriori soluzioni migliorative”

di redazione cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.