Nola: oggi pomeriggio tavola rotonda sulle tossicodipendenze

Nola – “Facciamo rete, la persona al centro. Nuove e vecchie forme di dipendenza: dal monitoraggio alla prevenzione”. E’ il titolo dell’importante tavola rotonda promossa dall’associazione Pandora con il patrocinio dell’assessorato alla politiche sociali del comune di Nola e dall’Asl Napoli 3Sud . L’incontro rientra nell’ampia progettualità “ Il peso dell’anima”che si è articolato nel corso di diverse settimane ed è stato finalizzato ad un ciclo di formazione destinato agli operatori e più in generale a quanti si occupano di tossicodipendenze. L’obiettivo è quello di realizzare un modello d’ intervento che sia in grado di monitorare il territorio, leggere e decodificare le richieste provenienti dal mondo giovanile e non, elaborare la domanda e formulare un progetto di intervento preciso che sia partecipato, continuato, intenso, verificabile trasversale, nel senso di collegare o attraverso le diversi fasi di un percorso di prevenzione, cura e riabilitazione L’appuntamento è fissato per oggi 25 novembre ore 17,30 presso la Sala dei Medaglioni del palazzo vescovile di Nola. Prestigioso il tavolo dei relatori. Saranno presenti, infatti, il Vescovo Beniamino Depalma, il sindaco di Nola Geremia Biancardi, Maurizio D’Amora, direttore generale dell’Asl Napoli 3 Sud, Mario Galdi responsabile fasce deboli Asl Napoli 3 Sud, Luigi Maccaro, presidente dell’Agenzia Capitolina sulle tossicodipendenze, Giuseppina Buonaiuto dirigente scolastico Umberto Nobile, Arcangelo Annunziata Assessore alle politiche sociali. L’incontro prevede altresì gli interventi di Saverio Barone, direttore Sert Nola, Francesco Cassese, responsabile del progetto il Peso dell’anima, Don Arcangelo Iovino, direttore della Caritas Diocesana, Lucia Miele dell’associazione Pandora, Carmine Papilio direttore Uoc psicosociale per le dipendenze di Nola, e Giacomo Stefanile, dirigente politiche sociali comune di Nola. Alla fine dei lavori saranno consegnati gli attestati ai partecipanti del corso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.