Nola, piazza D’Armi: lavori in corso

Nola – Sarà un intervento lampo. Il tempo necessario per adeguare lo spazio di piazza D’ Armi alle esigenze di una più moderna e razionale organizzazione della fiera infrasettimanale. Le maestranze sono dunque a lavoro per assicurare il ripristino del mercato, consentendo così ai mercatali di ritornare quanto prima a svolgere la propria attività all’ombra dei Gigli. Ma in cosa consiste il programma di intervento? Nello specifico si prevede, in primo luogo, la pavimentazione con asfalto di quelle parti della piazza che non lo sono ancora. Inoltre si realizzerà un migliore sistema fognario della piazza. Altro elemento importante sarà la previsione di servizi più adeguati per alcune attività merceologiche. In particolare, per quanto concerne i venditori di prodotti ittici sarà prevista una sezione specifica con la presenza di una vasca dove sarà incanalata tutta l’acqua necessaria per la vendita,da espurgare in una fase successiva. Inoltre, per i singoli operatori saranno previsti spazi maggiormente visibili per una più ordinata sistemazione degli operatori ed una più semplice individuazione degli stessi. Il programma dei lavori è slittato di qualche giorno, al di là del periodo estivo, anche perché gli stessi operatori avevano chiesto di poter continuare la propria attività anche nelle prime due settimane agosto. I lavori, in un primo momento, previsti all’inizio del mese di agosto, sono stati rinviati, infatti, a dopo il Ferragosto, su richiesta degli esercenti.

La data utile, quindi, per la ripresa del mercato settimanale, dovrebbe essere mercoledì 14 settembre prossimo Le opere, che interesseranno soprattutto l’area antistante l’ex Caserma “Principe Amedeo”, dove sono allocati i rivenditori di generi alimentari, dovrebbero terminare entro la fine della prossima settimana, così come previsto dall’ente di Piazza Duomo. Ma l’azione di riqualificazione di Piazza D’Armi potrà avere un ulteriore e decisivo rilancio all’indomani del completamento dell’acquisizione dello spazio da parte del comune di Nola. Mancano infatti gli ultimi dettagli per il passaggio di proprietà dal Demanio al comune. Un obiettivo questo, perseguito con tenacia da parte dell’amministrazione guidata dal sindaco Geremia Biancardi. Tanti gli incontri svoltisi in questi mesi fino a giungere alla possibilità apertasi con il federalismo demaniale di poter acquisire gratuitamente l’ area a patto che i beni vincolati fossero interessati da progetti migliorativi. Siccome la caserma Amedeo Aosta è un bene vincolato dalla Soprintendenza, nelle scorse settimane, è stato chiesto ed  ottenuto il nulla osta dalla stessa che ha riconosciuto il carattere migliorativo dei progetti in cantiere. Al momento, come è noto, tutti i progetti di riqualificazione sono congelati, proprio perché il passaggio dal Demanio non si è perfezionato ancora. Ma come detto, manca solo un ultimo tassello per la formalizzazione della proprietà in capo all’ente comune.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.