Nola, presentato il meeting Giovani incontro

Nola – Un meeting per e con i giovani. E’ la nuova scommessa lanciata dall’amministrazione comunale di Nola, guidata dal sindaco Geremia Biancardi, tesa ad affrontare, con una nuova immagine, il delicato problema legato al mondo dell’occupazione giovanile. Un evento presentato questa mattina in conferenza stampa nell’ aula consiliare dell’Ente di piazza Duomo. Lavoro – formazione – innovazione: questi i tre punti cardine su cui si sonderà la due giorni in programma l’1 e il 2 ottobre presso il Seminario Vescovile cittadino. 48 ore di incontri, dibattiti e testimonianze intervallate da un concerto di cui saranno protagonisti i Bungt Bangt con la loro musica etno – africana. Un meeting fortemente voluto dal sindaco Biancardi e dall’Assessore alle Politiche Giovanili Arcangelo Annunziata per dare un nuovo volto ma soprattutto voce al mondo giovanile troppo spesso mortificato e deluso dalle tante aspettative lavorative puntualmente disattese. “Da oggi parte un nuovo viaggio in Città – ha dichiarato Biancardi -, di cui saranno protagonisti attivi i ragazzi. Dare loro una possibilità concreta di inserirsi nel mondo lavorativo e non solo l’ennesima speranza è l’obiettivo primario del meeting. Motivo per il quale abbiamo voluto la presenza del Ministro Meloni nella fase introduttiva della due giorni  proprio per dare maggiore visibilità al nostro territorio e alle sue eccellenze che, credetemi, sono veramente tante. Un evento importante quindi che punta a diventare appuntamento fisso nell’agenda annuale amministrativa”. “Giovani Incontro” nasce dunque come occasione di incontro fra esigenze e domande dei giovani e l’esperienza diretta dei Maestri, di quanti cioè, grazie a spirito di iniziativa, capacità e competenza, hanno conseguito  importanti risultati in diversi ambiti. A salire in cattedra personaggi del mondo dell’imprenditoria, della cultura, dell’artigianato, del diritto come Rosaria De Cicco, Domenico De Masi, Stefania Leone, Gaetano Manfredi, Prisco Sorbo e Raffaello Vignali attesi sabato 1 ottobre a partire dalle ore 16. Un momento quest’ultimo preceduto in mattinata dal saluto delle istituzioni con  il Ministro Meloni, l’On. Paolo Russo e l’On. Severino Nappi. A far da cornice, nel cortile del Seminario, una vera e propria “officina industrializzata” con la presenza di numerosi stand allestiti da società che avranno lo scopo di indirizzare i giovani nel mondo del lavoro secondo le proprie personali attitudini. Una possibilità reale e concreta come sottolineato dall’assessore Annunziata.

“La disoccupazione c’è – ha dichiarato Annunziata (nella foto) -, e’ un male, ed e’ un male duraturo. Non la si risolve a parole. Il realismo impone che se manca il desiderio un giovane non si muove. Bisogna pertanto  mettere in evidenza il desiderio. Come esso si ridesta, si  rafforza. come cresce evitando, per quanto possibile, idoli e chimere, mode passeggere nelle quali si diventa semplici “oggetti” della pubblicità e non protagonisti. L’evento “Giovani Incontro” nasce anzitutto come opportunità, condivisione e scambio con e per i giovani.

L’intervento dei partecipanti alla Tavola Rotonda assumerà pertanto le caratteristiche di una comunicazione autentica di sé,  un’occasione per mettersi in discussione “insegnando”.  Mettere dei “segni”, appunto, dare ai giovani dei segnali per una maggiore comprensione”. Patner del progetto l’Agenzia dei Comuni dell’area nolana presieduta da Biagio Ciccone, presente questa mattina in conferenza stampa.

“Raccontare del proprio mestiere, di quando e come é diventata una professione è indispensabile al giorno d’oggi – ha dichiarato Ciccone (nella foto) -. Come Agenzia siamo impegnati su più fronti, attraverso la promozione di una serie di Bandi regionali, che interessano principalmente i giovani. E’ chiaro che per emergere bisogna studiare seguendo la propria vocazione tenendo però ben presente le proprie aspirazioni e attitudini senza alcun pregiudizio” “ E’ un evento unico a sostegno dei giovani – ha aggiunto il dirigente del settore politiche sociali Giacomo Stefanile – che impegnato fino in fondo l’assessorato e gli uffici preposti”.

 

di Autilia Napolitano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.