Nola, strutture sportive: in arrivo il regolamento ed il piano tariffario

Nola – In arrivo un regolamento ed un tariffario per l’ utilizzo delle strutture sportive cittadine. Due provvedimenti ormai necessari, se si considera che al momento manca in città qualsiasi tipo di disciplina in merito. Un vulnus che è alla base di alcuni problemi organizzativi ed economici patiti da sempre dal settore. Dunque, a breve, si volterà pagina. La bozza del regolamento per l’uso e la gestione degli impianti sportivi comunali e quello per l’utilizzo delle palestre scolastiche comunali in orario extrascolastico, è stata disposta dal dirigente Felice Maggio che di recente ha assunto anche la competenza allo sport. La bozza è attualmente all’attenzione della commissione consiliare Affari istituzionali. Parallelamente lo stesso Maggio ha inviato al primo cittadino, Geremia Biancardi, il piano tariffario per l’ approvazione da parte della giunta. Si tratta, a tal proposito, di una vera e propria “rivoluzione copernicana” per la gestione degli impianti sportivi, se si considera che gli stessi sono stati utilizzati fino ad oggi, senza che associazioni e società versassero alcunché alle casse comunali. Il pagamento di una tariffa diversificata a seconda che si tratti di una squadra agonistica o amatoriale, comporterà effetti benefici non trascurabili, soprattutto per quanto concerne la manutenzione delle strutture in questione. Nel passato, infatti, per l’ordinaria amministrazione si è sempre attinto alle risorse comunali senza una preventiva copertura. Una procedura che poneva, puntualmente, il problema di dove reperire i soldi necessari anche per piccoli interventi. Il pagamento delle tariffe da parte degli utilizzatori delle strutture sportive darà la possibilità, dunque, di costituire un fondo specifico al fine di eseguire in maniera puntuale e senza affanni finanziari, le opere di manutenzione. I due regolamenti, come già detto, sono in corso di definizione all’interno della commissione affari istituzionali. Dopo l’approvazione dell’organo consiliare, sarà necessario, naturalmente, anche il placet del consiglio comunale. Per il piano tariffario, già predisposto in una bozza dal dirigente Maggio, così come i due regolamenti, bisognerà attendere il disco verde della giunta. “ Si tratta di provvedimenti non più rinviabili – dichiara il dirigente Felice Maggio – è necessario introdurre delle regole in un settore nevralgico che fino ad oggi non aveva una disciplina specifica. Al tempo stesso è importante che chi usufruisce degli spazi comunali in maniera continua, paghi una tariffa che sarà destinata e finalizzata alla manutenzione della struttura stessa”. “ Un plauso al dirigente Maggio – ha invece rimarcato il sindaco Geremia Biancardi – a pochi mesi dalla nomina a responsabile dello sport, ha immediatamente centrato un problema che si trascinava da tempo, indicando le opportune soluzioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.