Nola Volley 1968:Quello che è stato e quello che sarà

La stagione sportiva 2010/11 è ormai già stata rinchiusa nel cassetto dei ricordi…. tutto appartiene già al passato e si sta già pensando al futuro, a quello che verrà.… al prossimo campionato. In palestra in queste sere di giugno abbiamo visto gente nuova, a fare qualche allenamento per poi decidere se intraprendere con noi una nuova avventura. Ma di questo ne parleremo nelle prossime settimane, con calma e strada facendo, non appena tutto sarà ufficiale. Per adesso vogliamo riaprire quel cassetto dei ricordi e lo facciamo con il Presidente, Paolina Orlando, che attraverso questo sito vuole analizzare la stagione appena conclusa.

“Inizio questa disamina dell’annata 2010/11 dicendo che è stata senza dubbio impegnativa e la più complessa da quando sono Presidente di questa Società, nel totale abbiamo disputato 70 gare ufficiali più le amichevoli ed i concentramenti CAS”.

Voglio partire dalla base, dai più piccoli e quindi dai più entusiasti e …”rumorosi”: i bambini del mini volley: per loro la pallavolo è ancora soltanto che un gioco e, come in ogni bel gioco, si sono divertiti tantissimo, grazie anche e soprattutto all’ottimo lavoro svolto dal nostro istruttore: Umberto De Gennaro. Qualche volta ha anche dovuto alzare la voce ma, si sa che mini sarebbe se fosse spento e silenzioso ?

Le squadre giovanili (Under12/F, Under 13/F, Under 16/M e U18/M) sono state quelle che a livello tecnico sono cresciute di più; gli allenatori: Umberto De Gennaro e Giuseppe Vitale, sotto questo punto di vista, hanno svolto un buon lavoro, preciso genuino e puntiglioso.

Le ragazzine dell’Under 12 hanno concluso il loro girone al secondo posto, perdendo solo due partite e qualificandosi per il secondo turno, dove, hanno dovuto soccombere contro compagini non più esperte ma più dotate fisicamente, dimostrando tutto il loro valore. Il futuro è loro alleato!

L’Under 13/F ha fatto una stagione assolutamente positiva, caratterizzata da un crescendo costante e notevole, culminato con il primo posto nel campionato di loro competenza.

Le note stonate, per quanto riguarda le nostre due squadre giovanili femminili, non sono comunque mancate, specialmente nell’ultimo periodo, forse segno di stanchezza o di miraggi futuri. Troppe volte il clima non è stato dei più sereni, troppi malumori gratuiti, troppe incomprensioni a volte puerili, troppe tensioni spicciole. Il perimetro del quadrato Società-allenatore-squadra-genitori tantissime volte non si è chiuso, lasciando spazio a situazioni sospese. Io non voglio giudicare nessuno, non voglio fare polemiche; e allora mettiamola così: dico solo che forse siamo noi dirigenti del Nola Volley 1968 a non capire e a sbagliare; però noi abbiamo sempre dato il massimo, con onestà, lealtà e correttezza, credendo ancora che una stretta di mano fosse sinonimo di fiducia ed onestà.

La mia analisi arriva adesso alle giovanili del settore maschile, anch’esse  lodevoli di prestazioni eccellenti. Delle due, la più competitiva è stata l’U16/M che superando la prima fase del campionato al terzo posto si è guadagnata l’accesso alla seconda fase, cedendo le armi solo a compagini nate dalla collaborazione di più società; ma certamente non ha deluso le nostre aspettative, anzi ha messo in evidenza il genuino lavoro svolto in palestra dal  Tecnico Vitale, premiato con la convocazione, prima nella Selezione Provinciale e poi in quella Regionale, presente al Trofeo delle Regioni disputato a Torino nel mese scorso, del suo atleta Gaetano Marrone classe 1996.

Apro ora il capitolo della prima squadra, la Serie C; innanzitutto posso subito dire che abbiamo fatto più del dovuto. Un gruppo di ragazzi “veraci”  aiutati dall’esperienza di De Falco, Orlando, Vitale e dall’onnipresente (solo nella gare ufficiali) Sangiovanni, superata la prima fase, si è ripreso, concludendo all’ottavo posto in classifica. Dal punto di vista tecnico sicuramente ci è mancato qualcosa, qualcosa di importante soprattutto quando le partite entravano nel loro momento decisivo, ma vabbene così.

Il gruppo ha fatto quello che ha potuto, qualcuno ha “tirato” fino in fondo, qualcun’altro invece no e, sinceramente, mi ha un po’ deluso.

La Società ha già voltato pagina e sta già guardando al futuro programmando la prossima stagione. Ci saranno tantissime novità, a partire ovviamente dal “parco-allenatori” tutto o quasi rinnovato.

Prestissimo comunicheremo il nuovo staff tecnico di tutte le nostre squadre, nonché le varie operazioni di “mercato” che andranno poi a definire quelle che saranno le rose delle varie compagini. Grandissime novità ci saranno soprattutto in prima squadra e quella che sta nascendo è una squadra decisamente molto interessante; dove si potrà arrivare è ancora troppo presto per dirlo, prima vorrei aspettare l’ufficialità di certi “movimenti” e poi faremo il punto. Dico solo una cosa: ho parlato con tutti i ragazzi confermati e ho capito che hanno tutti grandissima voglia di rimettersi in gioco; anche loro hanno voltato pagina e sono motivatissimi nella nuova avventura che ci aspetta: su di loro non ho dubbi e su di loro credo ciecamente! I nuovi arrivi dovranno invece avere soprattutto una cosa: fame! Fame di mettersi in mostra, fame di imparare e di misurarsi, fame di vittorie per aiutare a portare il NolaVolley68 il più in alto possibile e di raggiungere nuovamente i fasti degli anni passati, dove il settore maschile era faro trainante del volley campano. Stiamo iniziando un nuovo ciclo e in questo progetto la parte del settore giovanile avrà grandissima importanza; la Società farà tutto il possibile, anche a livello economico, affinché si possa continuare a far crescere le nostre giovani leve nel modo più completo possibile, perché loro rappresentano il vero serbatoio della prima squadra.

Concludo ringraziando tutti: i miei collaboratori del Direttivo, i vari dirigenti che hanno seguito le squadre, gli arbitri e i segnapunti, i genitori, i tifosi, gli sponsor: SNIEs.p.a. e EDIL SAN FELICE nelle persone dell’Ing. Giuseppe  De Falco e del Sig. Lorenzo Di Palma e tutti coloro che con il loro aiuto ci permettono di portare avanti il nostro progetto sportivo, e non ultimo la Dirigente Scolastica del I° Circolo Didattico Dott.ssa Carmela Maria Napolitano, per la sua disponibilità: a loro va il mio grazie più sincero! Buona estate a tutti!”.

di Comunicato Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.