Nola: colpo da 150.000,00 euro alla Popolare di Ancona

Nola – La banda del buco torna a colpire. Nel mirino dei malviventi è finita la filiale della Banca Popolare di Ancora, sita in via Mario De Sena. Il colpo è avvenuto l’altra notte. Molto probabilmente i ladri hanno in primo luogo scavalcato il cancello dell’ istituto Masullo. Dopo aver attraversato il cortile della scuola hanno letteralmente bucato il muro divisorio tra l’istituto e la banca. Una volta nella Popolare di Ancora hanno individuato la cassaforte che è stata aperta a colpi di flex e fiamma ossidrica. Secondo una prima ricostruzione l’allarme sarebbe immediatamente scattato al momento dell’ingresso dei malviventi all’interno della banca. Il dispositivo ha però smesso di suonare, subito dopo. Molto probabilmente perché manomesso dai delinquenti. Successivamente l’allarme sonoro si è riattivato richiamando l’attenzione della Polizia, la cui sede è a breve distanza dalla banca. All’ arrivo degli agenti i malviventi avevano già tagliato la corda, lasciando dietro di sé unicamente i ferri del mestiere: il flex e la fiamma ossidrica. Secondo una prima stima il bottino ammonterebbe a circa 150.000 euro. Sul caso indaga il locale commissariato di Polizia. L’ipotesi avanzata è che si tratterebbe di una banda di professionisti. Ormai i colpi ai danni delle banche sono divenuti sempre più frequenti. Nei mesi scorsi, come si ricorderà, vi fu un colpo all’Unipol di Via Anfiteatro. In quella circostanza i malviventi sbucarono direttamente dal pavimento, intimando armi in pugno ai funzionari dell’istituto bancario di consegnare i soldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.