Premio Paoliniano 2011, un parterre d’eccezione tra ospiti e premiati

Mercoledì 1° giugno presso il teatro ‘Umberto’ di Nola, alle ore 20.30 – ingresso libero  – si svolgerà la quinta edizione del premio ‘Paoliniano’ che, oramai, è divenuta una vera e propria istituzione nel panorama socio/artistico/culturale della città. L’evento è promosso  dalla “Associazione  Culturale Premio Paolinium” in collaborazione con l’amministrazione comunale della città dei Gigli.Ed appunto sarà ancora una volta l’alone della festa dei gigli ad emergere, con la premiazione di personaggi storici della festa millenaria. Quest’anno toccherà a Gaetano Talese, in qualità di ‘Capo Paranza’. E non solo, perché, l’edizione 2011 potrebbe avvalersi dell’eccellente presenza del maestro Roberto De Simone, direttore del ‘San Carlo’ di Napoli, ma con una carriera alle spalle nel teatro da far invidia ai più rinomati protagonisti di questa nobile arte, e, autore, tra l’altro di una nota canzone dedicata alla città bruniana. Solo inattesi impegni istituzionali potrebbero impedirne la presenza.Nel corso della serata vi sarà la premiazione del concorso di poesia riservato alle scuole medie ‘Bruno/Fiore’ e ‘Tansillo’, mentre la materna ‘Bimbo Scuola’, in riferimento al 150° dell’Unità d’Italia, presenterà uno spettacolo consistente nella rivisitazione della canzone di Tricarico presentata all’ultimo festival di Sanremo, autentico inno alla nostra bandiera e invito alla pace ed all’unità del nostro paese.Ma le sorprese non finiscono certamente qui. Infatti saranno assegnati due ‘premi speciali’ ad altrettanti nolani, per essersi particolarmente distinti nel portare il nome della nostra città anche fuori dai confini nazionali. Due personaggi che operano in ambiti completamente diversi, che vedranno riconosciuti i propri meriti dinanzi alla ‘ribalta paoliniana’ che si attende numerosissima come le precedenti edizioni. Ci riferiamo all’ing. Giuseppe Sabatino, al quale, sono stati attribuiti importanti compiti di responsabile della sicurezza degli aquilani ed al tenore Raffaele Sepe, altra attrattiva del rinomato appuntamento.Il lirico nolano concederà un saggio della sua bravura esibendosi in due brani. Il primo, un inedito – “Se fa luce ‘na speranza” – che vedrà il proprio debutto ufficiale in questo ‘Paolinium’. Il pezzo, in lingua napoletana, è stato appositamente composto per richiamare l’attenzione sulle problematiche di Piazzolla – frazione in cui il Sepe è nato e risiede, nonostante i numerosi impegni a carattere internazionale lo portino spesso in giro per il mondo – ma facilmente riconducibili alle tante realtà del nostro hinterland … ed oltre! Problemi si, ma con la speranza che, con l’impegno di tutti ci possa essere una rivalsa in grado di dare alla gente i tanti agognati servizi e, principalmente, una boccata di fiducia ai giovani, per un futuro destinato a non consumarsi inesorabilmente nell’asettica sfera limitata di un bar, oppure a scongiurare il pericolo che qualcuno ‘… se chiagne fronne ‘e libertà perduta!’.  Più che una denuncia, un accorato appello alle istituzioni affinché si impegnino per risolvere i problemi impellenti delle periferie. A chiudere la manifestazione sarà un secondo brano, il celeberrimo ‘Nessun dorma!’  (Vincerò’). Salvo un probabile ‘bis’ che non guasta mai!In prima fila siederà sicuramente il sindaco di Nola, l’avv. Geremia Biancardi – ribadiamo promotore dell’iniziativa di concerto con l’associazione del premio – con  membri della propria Giunta e del Consiglio Comunale. Hanno dato la propria adesione l’on. Paolo Russo ed il dr. Carmine Sommese, anche se il parterre delle autorità che interverranno sarà arricchito da tantissimi personaggi della politica, dello spettacolo, della cultura, ma, soprattutto del mondo dei ‘Gigli’. Insomma, un appuntamento da non perdere!

Di Mauro Romano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.