Re-Energy: al via il “Memorial Napolano”

Dal palco del Premio Paoliniano al campo di gioco, la stagione dell’Asd Nola Città dei Gigli prosegue senza soste. Il team bruniano è stato infatti invitato a prender parte alla terza edizione del “Memorial Giuseppe Napolano”, indimenticato presidente della Polisportiva Club Napoli di Vico Equense. Il torneo, suddiviso in un tabellone under 18 (già concluso) ed uno under 14, vedrà impegnata sul campo di Vico Equense, nei giorni 4 e 5 giugno, le rappresentative giovanili di Snoopy Pesaro, McDonald’s Nola, Arzano, Polisportiva Club Napoli ed Atripalda.Abbattuti i confini regionali con l’adesione di realtà pugliesi (Leonessa Altamura nel torneo under 18) e marchigiane (Snoopy Pesaro nel tabellone under 14), questa edizione del Memorial Napolano, sarà l’occasione per rivedere all’opera le “Piccole Pesti” della McDonald’s Nola di coach Guido Pasciari. La rappresentativa giovanile bruniana, dopo aver conquistato la finale provinciale under 14, le semifinali regionali under 14 e la promozione in I Divisione, intende chiudere in bellezza questa fantastica stagione ben figurando al Memorial Napolano.Prima di partire alla volta di Vico Equense coach Pasciari ha voluto caricare le sue giovani atlete chiedendo loro un ultimo importante sforzo: “Per noi è un onore prendere parte a questo torneo organizzato in memoria di un grande presidente della pallavolo campana – commenta il direttore dell’area tecnica dell’Asd Nola Città dei Gigli coach Guido Pasciari – e per questo chiederò alla squadra di onorare al massimo l’impegno che tra l’altro ci vedrà opposti a squadre di livello nazionale come la Snoopy Pesaro. Sono convinto che anche questa sarà un’occasione di crescita per le “Piccole Pesti” giunte oramai al termine di una splendida stagione”.Tornano a disposizione di coach Guido Pasciari anche Alessia Angelillo, Chiara Palazzolo, Rossella Foglia, Giovanna Prisco e Caterina Vecchione rientrate dalla bella esperienza del Trofeo dei 3 Mari con la rappresentativa under 14 di Napoli allenata da coach Luca Loparco. Un’ottima vetrina in cui le talentuose atlete bruniane hanno saputo mettersi in mostra contribuendo attivamente alla conquista di un sorprendente secondo posto finale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.