San Paolo Belsito: oltraggio al cimitero. Distrutte le scale di una cappella

SAN PAOLO BEL SITO .“Ecco il vero volto della vigliaccheria…”. Questa la scritta che campeggia fuori la cappella della famiglia Nappi nel cimitero di San Paolo Bel Sito. Dei vandali, qualche notte fa, hanno distrutto le scale di accesso alla cappella e la muratura perimetrale. “Inspiegabile – dice uno dei proprietari – ed assolutamente un gesto ignobile. Nessuno dei mie fratelli riesce a trovare un perché, né io, onestamente. Siamo stati sempre dei cittadini attivi, ma non riesco a trovare un motivo per cui ci avrebbero così offesi”. La famiglia ha sporto regolare denuncia ai carabinieri, che  indagano sull’accaduto. Inoltre, hanno deciso di non riparare subito le rovine che restano, ma piuttosto di lasciare un manifesto-monito, per tutti coloro che passeranno dinanzi alla loro cappella, così da mostrare cosa hanno subito.  Nelle ultime settimane, nel medesimo luogo, si era vociferato di furti di ceri votivi in alcune cappelle che restavano aperte anche di notte. “Al consigliere ( di minoranza) Andrea Nappi, membro della famiglia oltraggiata – dice il Sindaco Manolo Cafarelli – va tutta la nostra solidarietà. Sono stato io stesso a segnalare l’accaduto, dopo essere stato allertato dal custode del cimitero”. Entrambe le parti si augurano che gesti del genere non si ripetano più. Sconcerto anche fra i cittadini che hanno una particolare cura e devozione per quel luogo sacro che è la casa eterna. In molti aspettano di sapere qualcosa in più dalle indagini in corso.

Di Alfonsina Della Gala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.