Prenotazione e ticket in farmacia accordo Asl, Federfarma e Assofarm

Tra i primi atti del nuovo Direttore Generale Maurizio D’Amora, è quello sottoscritto il 29 ottobre 2011 l’accordo tra Asl, Federfarma e Assofarm che consentirà di veicolare le attività di prenotazione attraverso il Centro Unico di Prenotazione (Cup) ed incasso ticket, direttamente presso la rete delle farmacie territoriali. L’obiettivo è quello di potenziare il sistema di accesso e fruibilità delle prestazioni sanitarie per tutti i cittadini riducendo al minimo i disagi connessi al disbrigo delle pratiche burocratiche. Un’opportunità che, dal canto loro, Federfarma Napoli con il Presidente Michele Iorio e Assofarm con il Delegato Nazionale per la Campania Giovanni Di Foggia, hanno voluto cogliere credendo nella necessità di migliorare sempre più il rapporto tra il sistema delle farmacie e l’utenza. Il protocollo d’intesa è stato sottoscritto in via sperimentale ed avrà la durata di un anno, rinnovabile dopo la necessaria valutazione. Nel rispetto del modello organizzativo regionale, le farmacie, attraverso una postazione dedicata, opereranno come canale di accesso al Cup per prenotare prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale presso le strutture sanitarie Asl Napoli 3 Sud, favorendo e agevolando il pagamento delle relative quote di partecipazione alla spesa a carico dei cittadini. Resteranno escluse dal servizio: le prestazioni prescritte su ricettario non del servizio sanitario Nazionale; gli esami di laboratorio ad accesso diretto; le prestazioni per cui sia indicata sull’applicazione collegata al sistema Cup una diversa modalità di prenotazione. Le farmacie che vorranno aderire al protocollo d’intesa dovranno sottoscrivere un’apposita domanda tramite la propria associazione di categoria e la procedura di prenotazione e pagamento che potrà essere attivata dovrà seguire delle specifiche fasi. Tra queste: informativa e raccolta del consenso al trattamento dei dati; esibizione da parte del cittadino della tessera sanitaria dell’intestatario della ricetta; esibizione della ricetta medica; possibilità per il cittadino attraverso il sistema Cup di disdetta o variazione della prenotazione; possibilità di pagamento, anche attraverso sistemi elettronici, della quota di partecipazione a carico del cittadino calcolata sulla base delle informazioni rilevate dalla prescrizione; il servizio dovrà essere attivo durante tutto l’orario di apertura della farmacia; il farmacista o il direttore responsabile della farmacia risponderanno degli eventuali errori nel processo di prenotazione e pagamento ticket; gli operatori della farmacia saranno sottoposti alle regole di condotta previste dal codice della privacy; il farmacista ha l’obbligo di rendere disponibile e consultabile l’elenco delle prestazioni prenotabili tramite Cup; la farmacia dovrà dotarsi di adeguati spazi dedicati al servizio nel rispetto della riservatezza dei cittadini; i costi del collegamento al Cup saranno a completo carico delle farmacie. Da parte sua l’Asl Napoli 3 Sud si impegna a : fornire l’accesso al sistema Cup per via telematica;formare gli operatori che utilizzeranno l’applicazione collegata al sistema Cup; fornire un servizio help – desk; provvedere ad informare le farmacie su eventuali variazioni relative all’offerta sanitaria, procedure di prenotazione modalità di pagamento; prevedere sul proprio sito istituzionale uno dedicato al servizio; provvedere ad un’ adeguata campagna di comunicazione

Fonte Lapislazzulì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.