Somma Vesuviana: Dedicato un busto alla memoria di Monsignor Menzione

Somma Vesuviana – Sabato 25 giugno 2011 dopo una messa solenne in suffragio del benemerito Cavaliere ed Ufficiale della Repubblica Mons. Raffaele Menzione celebrata nella Chiesa Madre del Cimitero Comunale, si è onorata la sua illustre memoria a ormai tre anni dalla scomparsa con un ulteriore riconoscimento.  È stato infatti, il Centro Studi dell’Archivio Storico G.Cocozza a ricordare il Monsignore con un monumentale busto ad opera del maestro Felice Spera. Un segno di piena riconoscenza per ricordare un uomo che ha fatto molto per Somma Vesuviana, preoccupandosi per la cura delle anime, per l’occupazione dei giovani e impegnandosi attivamente nella realizzazione di numerose opere pubbliche risultate poi di fondamentale importanza per i cittadini. Per quanto riguarda quest’ultimo punto il ricordo subito ci porta alla scuola materna Giovanni XXIII, che oggi è diventato un circolo pensionati, ma che al tempo raccolse numerosi figli di umili lavoratori. “Egli si può dire – riferisce il Dott. Domenico Russo – allo stesso modo di Augusto per Roma, ereditò una Chiesa di mattoni e la lasciò di marmi”.  A tal proposito sicuramente non si può dimenticare l’importanza che ha assunto nel tempo sia moralmente che materialmente la figura di Mons. Menzione per la Chiesa di San Giorgio Martire posta proprio nella parte centrale della cittadina che è stato l’unico edificio religioso sommese con tutela globale. A presiedere l’evento il S. E. Mons. Beniamino Depalma, Vescovo di Nola. Per tutta la città il manifesto recante le informazioni sull’evento e la firma del Sindaco Dott. Raffaele Allocca, dichiarava: < Tramite l’immagine si perpetua la sua presenza spirituale dal beato regno dei cieli>. Proprio questo dunque, lo scopo e il messaggio dettato dal Busto in Bronzo: mantenere viva la memoria di un uomo che neanche la morte ci può far dimenticare!

di Sonia Sodano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.