Somma Vesuviana: Uniti per risolvere il problema dello sversamento selvaggio

Somma Vesuviana – Il Comune di Somma Vesuviana già da tempo sta combattendo con ottimi risultati il problema rifiuti. I risultati ottenuti sino ad oggi sono davvero importanti, tuttavia, gli enti locali ed in particolare i cittadini, non si accontentano e nella speranza di vedere sempre più bella e pulita la loro cittadina si uniscono nella grande lotta. Dopo il successo avuto grazie al potenziamento della raccolta del vetro e della carta, all’isola ecologica, al progetto di raccolta ad opera dei ragazzi diversamente abili dell’Ottavia e a quello Rifiuti Zero, si cerca di affrontare la piaga dello sversamento selvaggio tentando di sanarla una volta per tutte. A tale scopo il presidente del Consiglio Comunale il Dott. Carmine Di Sarno, alla presenza del Sindaco il Dott. Raffaele Allocca e dell’Assessore all’Ecologia e all’Ambiente Raffaele Angri, ha tenuto un incontro dove si è parlato dello stato in cui si trova via Duca di Salza, che risulta essere una zona prediletta dagli incivili sversatori, proprio per la sua posizione periferica, poco illuminata e per niente sorvegliata. Qui sorge tra l’altro una masseria del 1500 di proprietà privata intorno alla quale ci sono maleodoranti cumuli di immondizia di ogni specie. Dopo la lunga discussione si è deciso di attuare una salda collaborazione con le associazioni locali di volontariato con lo scopo di monitorare l’area, di pulire la zona circostante il casale e di cercare di prevenire i reati ambientali con l’istallazione di telecamere mobili. Tuttavia, quello che più di tutti ha riscosso favori è il progetto “Abbelliamo Via Duca di Salza”, che chiama in campo gli stessi cittadini con l’intento di raccogliere idee, proposte e aiuti di diverso genere. Una vera e propria campagna di sensibilizzazione atta a richiamare l’attenzione di ogni singolo cittadino.

 

di Sonia Sodano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.