Sporting Nola – Virtus Ottaviano 6-3: bianconeri in gran rispolvero

SPORTING NOLA: Mazzone (al 40’s.t. Marotta S.), Nappi, Pastore, Zoppino, Santaniello, Ruoppo M., Marotta G., Gonippo, Foglia, Iazzetta, La Marca (al 1’s.t. Di Napoli, al 28’s.t. Parisi)

A DISPOSIZIONE: Esposito, Ruoppo F., Pellecchia, Napolitano.

ALLENATORE: Pirozzi

 

VIRTUS OTTAVIANO: Cimmino, Gattor (al 1’s.t. Russo), Catapano (al 25’s.t. Miranda), Capasso M., Amato, Iervolino, Colombo, Casabianca, Ciniglio (al 38’s.t. Di Palma), Cocozza, Cianci

A DISPOSIZIONE: Langella, Illano, Russo, Capasso S., Prisco

ALLENATORE: Iervolino

 

ARBITRO: Artefice di Frattamaggiore

 

MARCATORI: al 20’p.t. e 5’s.t. Foglia (SN), al 22’p.t. Ciniglio (VO), al 32’p.t. Pastore (SN), al 40’p.t. Iervolino (VO), al 9’s.t. Marotta (SN), al 13’s.t. Di Napoli (SN), al 21’s.t. Nappi (SN), al 46’s.t. Di Palma (VO).

 

NOTE: giornata soleggiata spettatori 150. Ammoniti; Mazzone, Santaniello (SN), Gattor (VO). Espulso al 5’s.t. Amato (VO) per fallo da ultimo uomo.

 

NOLA – I bianconeri sciolgono il gelo accendendo il match e portando a casa altri tre punti preziosi conditi da una bella prestazione e da una goleada, ai danni di una Virtus Ottaviano che tiene testa all’undici nolano solo per una frazione di gioco.

La gara parte con lo Sporting subito pericoloso con Foglia che sciupa da buona posizione calciando su Cimmino, lo stesso attaccante nolano non ripete l’errore e porta in vantaggio i bianconeri con un destro da posizione defilata che supera il portiere ospite. L’Ottaviano risponde subito con Ciniglio lesto a sfruttare una posizione di offside ed a trafiggere Mazzone per il pari. La squadra bianconera reagisce con veemenza ed alla mezz’ora confeziona il vantaggio che vede in Pastore l’ottimo finalizzatore di una bella azione corale. A cinque minuti dal termine, però, arriva la doccia fredda per lo Sporting; Iervolino dal limite dell’area lascia partire una conclusione che si infila sul palo più lontano con Mazzone che non ci arriva.

Nella ripresa esce fuori il carattere bianconeri in cinque minuti mette alle corde l’Ottaviano; Marotta supera il proprio marcatore ed entra in area ma viene atterrato, nessun dubbio rigore ed espulsione per Amato; dal dischetto Foglia realizza con freddezza il vantaggio; a questo punto in 10 uomini l’Ottaviano non riesce a rendersi pericoloso e lo Sporting ne approfitta; Foglia lancia Marotta sull’out sinistro, l’attaccante nolano lascia partire un tiro che si insacca sul palo più lontano ed è 4-2; al 21’ ancora Foglia sulla fascia pennella un cross delizioso che l’accorrente Di Napoli deposita in rete per i 5-2. Al 21’ è sempre lo scatenato Foglia ad impegnare Cimmino, il quale respinge ma sulla palla si avventa Nappi che insacca il 6-2. Nei minuti di recupero scatto d’orgoglio dell’Ottaviano con Di Palma che sfrutta un indecisione di Ruoppo ed il neo entrato Marotta S. e deposita indisturbato a rete la palla del definitivo 6 a 3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.