TUFINO, via libera al piano per la stabilizzazione di nuovo lavoratori

Tufino. Nuova linfa per la macchina comunale grazie al piano per la stabilizzazione di 17 lavoratori precari contenuto nell’ultimo bilancio di
previsione. Il via libera definitivo all’importante atto è arrivato giovedì sera nel corso del consiglio comunale convocato per approvare il bilancio di previsione 2011. Il provvedimento consentirà ai 17 lavoratori di diventare a tutti gli effetti dipendenti del comune di Tufino. Un’operazione che avrà un indubbio impatto sociale ed occupazionale per la comunità locale. Il comune di Tufino è l’unico dell’area nolana e forse dell’intera provincia napoletana che è riuscito in una fase di crisi a fornire una straordinaria
risposta alla piaga sociale della disoccupazione. I 17 nuovi dipendenti del comune di Tufino andranno a colmare lacune organizzative e uffici che fino
ad oggi hanno dovuto sopperire alla carenza di personale. Quattro unità saranno assegnate all’ufficio tecnico, mentre le altre saranno dislocate
nei vari settori. Il sindaco Carlo Ferone, prima di chiedere al consiglio comunale il voto sull’importante provvedimento, ha voluto rivendicare “il grande traguardo raggiunto dalla sua amministrazione”. “La stabilizzazione dei 17 precari è stato uno dei nostri cavalli di battaglia” ha sottolineato il primo cittadino “è siamo soddisfatti per aver rispettato l’impegno”.  Ferone ha poi ripercorso tutte le fasi che hanno portato alla stabilizzazione dei 17 lavoratori: un iter cominciato nel 2002 e
conclusosi giovedì pomeriggio con gli applausi delle persone che hanno assistito all’assise cittadina. In chiusura il sindaco Ferone ha rivolto un augurio
ai 17 neodipendenti che avranno “la responsabilità nei prossimi 20 anni di far funzionare al meglio la macchina comunale. Archiviata la questione della stabilizzazione dei precari, l’attenzione dell’assemblea cittadina si è spostata  Campania Felix, municipalizzata che si occupa della raccolta dei
rifiuti, di cui il comune di Tufino è azionista di maggioranza.
“L’ennesima operazione strategica portata avanti dall’amministrazione comunale” ha commentato il primo cittadino, “perché alla luce degli accordi di reciprocità siglati con la Provincia di Napoli, Campania Felix avrà un ruolo fondamentale nella gestione del ciclo dei rifiuti e degli impianti in provincia di Napoli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.