Vulcano Buono Volley: il futuro si chiama Sherryta Stokes, talento americano

Nella lontana America ,Sherryta Stokes , classe 86’, era considerata una vera promessa del Volley Americano . Le sue qualità erano palesi già all’ università di Manhattan dove Sherryta si anche laureata in Giurisprudenza. La sua carriera da pallavolista, poi, si è interrotta quando , per amore, ha dovuto seguire il marito in Italia che , invece, è un talento del basket.

L’INCONTRO. Così come le cose più belle, l’incontro tra Sherryta e coach Pasciari è avvenuto per caso, in un noto centro di Fisioterapia di Nola .Tra una parola e l’altra, subito ci si è accorti che Sherryta la pallavolo ce l’avesse nel sangue. Subito c’è stato l’invito di Guido Pasciari ad allenarsi con la squadra nolana, ridando così a Sherryta quel “giocattolo” che tanto amaramente aveva perso.

UN POSSIBILE TESSERAMENTO. Il tesseramento si Sherryta Stokes, per la società nolana sarebbe un vero è proprio sogno . La volontà della società ce tutta cosi come quella dell’americana, anche se però  non pochi sono gli ostacoli che impediscono il suo tesseramento . Il problema sembrerebbe essere la sua permanenza qui in Italia che, per ora, ancora non è stata definita del tutto formalizzata(Sherryta ha solo un visto turistico). Dal punto di vista delle Federazione, invece, sembra che l’americana potrebbe essere tesserata non avendo mai giocato in una nazionale Americana, neanche al livello giovanile.

La speranza della dirigenza del Vulcano Buono è quella di tesserare la giocatrice americana verso Gennaio, in modo da far fare un grande salto di qualità alla squadra bruniana.

Di Antonio Laurino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.