Teatro in Mostra al Museo, al via la v edizione: storia e sogno tornano ad incontrarsi


Nola – La rassegna “Teatro in mostra al Museo” giunge alla sua quinta edizione e nell’anno che segna un altro deciso passo in avanti verso la rinascita, dopo il buio della pandemia, propone un cartellone capace di rispondere alle aspettative di chi – sulle pulsanti tavole del palcoscenico – cerca un riflesso della vita, un momento di evasione, un orizzonte di speranza.

Come sempre – afferma il direttore artistico, Antonio Esposito Pipariello – la manifestazione si svolge in un luogo, il Museo archeologico di Nola, che trasuda di cultura, dove l’eco del nostro passato trasmette suggestioni magiche che favoriscono l’incontro tra la storia ed il sogno. In questa atmosfera, siamo pronti a vivere serate di fine estate alla scoperta del talento dei nostri attori e delle compagnie che si esibiranno con l’unico intento di lasciare un segno indelebile nei nostri cuori. Anche per quest’anno, nonostante le difficoltà che ogni ripartenza porta con sé, abbiamo profuso il massimo impegno per un ulteriore salto di qualità della kermesse ed il vostro sincero applauso sarà per noi la gratificazione più ambita”.

“Il Museo Archeologico di Nola – dichiara il direttore del Museo, Giacomo Franzese – ancora una volta luogo di condivisione di storia, di cultura, di socialità. È sarà bellissimo rivedere le persone lasciare la nostra corte con il sorriso. Questo è molto importante, dopo questi due anni di pandemia”.

“Grazie ad Antonio Esposito Pipariello per questa bella iniziativa –afferma il sindaco di Nola, Carlo Buonauro – soprattutto per questa formula che mette insieme il teatro ed il Museo che rimanda alla memoria ed alla meditazione”.

La rassegna – ha aggiunto Vincenzo Martone, assessore alla Cultura – rappresenta il grande potenziale della città di Nola che va assolutamente promosso al di fuori dei confini cittadini. Questo sarà il senso del mio impegno istituzionale”.

L’iniziativa è promossa in collaborazione con il Museo Archeologico di Nola, Aicast Città di Nola, Proloco Nola Città d’arte, associazione Musa, con la direzione artistica della Compagnia Stabile Nolana Pipariello.

Si prosegue sabato 10 Settembre con il divertente “NON SONO UN GIGOLO’ ” di Sasà Palumbo per la regia di Felice D’Onofrio con la brillante Compagnia “CAMOMILLA A COLAZIONE” di Visciano.

Tantissime le novità con un cartellone ricchissimo che racchiude teatro classico e moderno, musica, danza e canzoni. Ospiti d’ eccezione saranno ancora una volta l’attore Gigi Savoia ed il tenore Francesco Malapena.

IL CARTELLONE  (gli spettacoli avranno inizio alle ore 21.00)

Si parte venerdì 9 settembre con lo spettacolo di prosa e musica, “IL GIGLIO DI PORTA NOLANA’…L’INIZIO”, un viaggio parallelo tra Napoli e Nola dove le classiche canzoni napoletane si alterneranno con quelle tipiche della tradizione nolana da una idea di Antonio Esposito Pipariello, con la partecipazione di Gigi Savoia, del tenore di fama mondiale Francesco Malapena, del baritono Felice Tenneriello, del pianista Luca Mennella, della Compagnia Teatrale Nolana Pipariello e con la collaborazione di Antonio D’Ascoli .

Domenica 11 Settembre invece assisteremo allo spettacolo “OSPEDALE DEGLI INFERMI SCALZI” di Massimo e Domenico Canzano per la Regia di Vincenzo Russo con la consolidata Compagnia “30ALLORA” di Casagiove.

Lunedi 12 Settembre divertimento garantito con “SEPARATI…MA NON TROPPO ” di Paolo Caiazzo e Francesco Procopio per la regia di Rino Grillo con la Compagnia storica “TEATROMANIA DI G. TRICARICO” di Napoli.

Non poteva mancare un omaggio ai De Filippo : Martedì 13 Settembre è previsto un grande classico come “FILUMENA MARTURANO” di Eduardo De Filippo, – regia di Salvatòre Pinto messo in scena dalla ” CUMPAGNIA E’ ZAZZA’ di Torre del Greco .Si conclude Mercoledì 14 Settembre con un doppio appuntamento. Si inizia con “EMOZIONI”, lo spettacolo di tango a cura dell’ associazione LIBERTANGO e si prosegue con il gran finale con lo spettacolo scritto e diretto da Gigi Savoia “CREPAPELLE ovvero morire dal ridere senza crepare” con un cast eccezionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.