Cuore Nuvla: 3-2 all’Acireale in rimonta

NUVLA S.FELICE: Velardo 5.5, Veneziano 6(13’ st Liccardo 5.5), Pappadia 6.5, Coppola 6.5, Cacace 7, Circiello 7.5(35’ st Gaglione s.v.), Salvatore 5.5, Pistone 6(22’ st Riccio s.v.), Pagano 6.5, Volpicelli 6.5, Ferraro 7. A Dispo: Apuzzo,Capasso,Immobile,Bacio A. All: Di Maio 7.

ACIREALE: Zelletta 7, Maggio 6.5, Trovato 6, MAutone 4.5, Vezzosi 6.5, Fascetto 6(16’ pt Panepinto 6.5), Puglia 6, Zumbo 7, Radicchio 6.5(36’ st Arnone s.v.), Godino 5.5(19’ st Ragusa 5.5), Savoranola 7.5. A Dispo: Romano,Lombardo,Tomarchio,Frittitta. All:Gardano 5.

ARBITRO: Rognoni di Arco Riva.

MARCATORI: 29’ Volpicelli(N),46’ Zumbo,58’(A) Savoranola(A), 88’ Ferraro(N), 90’ Cacace(N).

NOTE: Ammoniti: Velardo(N),Volpicelli(N),Ferraro(N),Vezzosi(A). Espulsi al 50’ MAutone per fallo ri reazione e al 90’ Vezzosi per proteste. Giornata piovosa. Angoli 6-4 per il Nuvla. Recupero: 3’ e 5’. Spettatori 400 circa. Partita giocata con il settore ospiti chiuso per il divieto di trasferta imposto ai tifosi dell’Acireale.

Una partita al “cardiopalma” è stata quella andata di scena allo “Sporting Club” di Nola, tra il Nuvla S.Felice e l’Acireale, compagini che hanno dimostrato di meritare una posizione molto più in alta in classifica rispetto a quella che occupano tutt’ora. Partita che appare ,fin dalle prime battute, divertente e aperta , in cui si susseguono una serie di occasioni da gol da entrambe le parti. Nella prima frazione di gioco del primo tempo, infatti, sia i locali che gli ospiti cercano i gol con contropiedi in velocità ma non riescono mai a trovare il guizzo giusto. Si deve attendere il 29’ per vedere il primo gol: Ferraro lancia Cerciello in profondità che mette in mezzo per Volpicelli che tutto solo mette in rete la palla dell’1-0. Il gol frastorna gli ospiti che devono aspettare l’inizio della ripresa per ristabilire l’equilibrio. Pronti-via e al primo minuto della ripresa Savoranola viene atterrato in area di rigore da Cacace,: per l’arbitro non ci sono dubbi è calcio di rigore. Sul dischetto si presenta lo stessa Savoranola che , però, si fa ipnotizzare da Velardo che nulla può , invece, sulla pronta ribattuta di Zumbo.  Dopo soli 4’ minuti l’Acireale rimane in 10 uomini per l’espulsione di Mautone. Nonostante l’inferiorità numerica gli ospiti trovano il vantaggio con un gran gol di Savoranola, il migliore tra i suoi, che estrae dal cilindro un tiro al volo su cui nulla può l’incolpevole Velrado. I  bianconeri rimangono storditi dall’uno-due dell’Acireale e non riescono a reagire fino all’88’ quando Ferraro segna direttamente da calcio di punizione. Il Nuvla ci crede e si riversa in avanti. Al 90’ arriva la svolta: Pagano viene atterrato in area di rigore e la giacchetta nera assegna il penalty che viene realizzato da Cacace che fa esplodere uno “Sporting Club” gremito.


INTERVISTE

Al triplice fischio finale , tanta è la soddisfazione per una vittoria “acciuffata” nei minuti di recupero ma che sottolinea la grande forza e la grande volontà della compagine bianconera che mette così in fila la seconda vittoria consecutiva, dopo quella conquistata in trasferta contro il Sambiase ed esce dalla “zona calda” della   classifica. Soddisfazione che traspare dalle parole di mister Di Maio che appare molto soddisfatto:” Sono molto soddisfatto della prestazione dei miei ragazzi . Credo che la vittoria sia stata giusta anche se devo essere sincero non ho visto bene se il rigore c’era o meno. Stiamo crescendo e oggi abbiamo portato a casa tre punti fondamentali per la corsa salvezza.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.