ESTATE 2011, quanti problemi per scegliere la meta giusta

Con il mese di agosto alle porte, la maggior parte delle persone ancora non ha deciso dove trascorrerà i prossimi giorni di questa calda estate. Molti , in controtendenza agli ultimi anni, hanno deciso di rimanere in Italia scegliendo mete più vicine e tranquille, altri, invece, sono ancora in cerca di una destinazione che soddisfi le proprie esigenze. Quest’anno sembra proprio che scegliere la meta giusta sia diventato un vero  problema, piuttosto che un piacere. Crisi di governo, guerre civile, dittature che cadono dopo anni di dominio, impediscono agli appassionati del viaggiare di spostarsi in piena libertà, senza alcun tipo di limitazione. Analizzando meglio paese per paese ci accorgiamo che, mai come quest’anno, le mete per una vacanze bella, divertente, rilassante ed anche economica sono davvero poche. Meta ideale per i giovani, da sempre, è stata la GRECIA con le sue incantevoli isole, l’ideale sia per la bellezza dei posti offerta, ma soprattutto per i divertimenti e la vacanza low-cost che essa offre. Proprio per i vantaggi descritti , anche quest’anno la maggior parte dei giovani ha ricercato il posto giusto per la propria vacanza nella Grecia. Grecia che, con la cresi economica e di conseguenza anche politica, che sta affrontando in questi mesi è diventata una Nazione caratterizzata da numerosi malcontenti sociali. Questo vale soprattutto per la capitale, Atene, che nelle ultime settimane è diventata un vero e proprio campo di battaglia per la guerra civile che imperversa crudamente nella capitale greca. Per questo  Atene viene sconsigliata come meta di vacanza. Lo stesso discorso non vale, invece, per le isole greche come Mikonos,Santorini,Cefalonia,Ios,Creta e tante altre  che risultano sempre molto affollate e piene di giovani. Quest’ultime, infatti, non corrono il rischio di essere coinvolte dalla stessa guerra civile che, invece rimane perpetua nella capitale. L’unico handicap di queste isole potrebbe essere i disagi che porterebbero eventuali scioperi dei trasporti pubblici. In questo periodo , infatti, numerosi potrebbero essere gli scioperi delle compagnie di trasporto marittimo(navi e traghetti) e di quelle aeree(più improbabile). Per quanto riguarda, invece, I PAESI DELL’ORIENTE, la vacanza in questi posti è del tutto sconsigliata. In particolar modo i paesi in cui ci sono o ci sono stati guerre civili, cadute delle dittature o capovolgimenti politici. Si tratta di GIORDANIA,SIRIA, TUNISIA, mentre si salvano EGITTO e MAROCCO che rimangono mete sicure. Ovviamente il consiglio è quello di trascorrere la propria vacanza  in villaggi sicuri e spostarsi con uscite organizzate e numerose. Come mete ideali e sicure, quindi, sembrano rimanere la SPAGNA, IL PORTOGALLO,FRANCIA E LA MAGGIOR PARTE DELLE CAPITALI EUROPEE che però non assicurano spiagge e mare, ma tanta storia,cultura e architettura. Molto gettonata è la TURCHIA che quest’anno sembra essere proprio una delle destinazioni ideali per i turisti. Turchia che offre un bellissimo assaggio della cultura orientale con le sue moschee, e le sue tradizioni oltre ad un bel mare nella sua costa a sud-ovest del paese. Turchia che quest’anno appare molto economica e conveniente anche per i più giovani. Altra vacanza consigliata, infine, è quella trascorsa a bordo di una fantastica Nave da crociera, anche se questa è una soluzione per i più adulti piuttosto che per i  giovani.

Di Antonio Laurino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.