McDonald’s, finale amara

La McDonald’s Nola esce sconfitta dalla finale provinciale under 14 disputatasi al centro federale Meriggioli di Ponticelli contro il fortissimo Centro Ester che si aggiudica il titolo giovanile vincendo con il risultato finale di 3-0. Il primo ko stagionale consente comunque alle “Piccole Pesti” bruniane di accedere alla fase regionale che prenderà il via settimana prossima. Nella finale per il terzo e quarto posto ha infine vinto l’Ischia che, battendo l’Arzano, si è aggiudicata il terzo pass per il tabellone regionale.Nonostante il livello stratosferico fisico e tecnico delle avversarie, la McDonald’s Nola ha dimostrato di possedere tutte le carte in regola per mettere il bastone fra le ruote al Centro Ester. Peccato per i troppi errori concessi in avvio di primo set e nelle battute finali del secondo che hanno consentito alle “esterine” di prendere il largo e vincere i primi due parziali. Nel terzo invece non c’è stata storia con le partenopee praticamente avanti sin dall’inizio ciniche e spietate nello sfruttare ogni disattenzione e regalo concesso dalla McDonald’s che alza bandiera bianca uscendo sconfitta con il risultato finale di 3-0. Da segnalare sugli spalti la colorata e nutrita presenza di pubblico accorso per assistere al match clou del tabellone under 14 provinciale, nonché quella del selezionatore provinciale Luca Loparco.Queste le dichiarazioni rilasciate a fine partita da coach Pasciari: “Usciamo a testa alta da questa finale – commenta il tecnico bruniano – perché pur avendo sbagliato tanto, abbiamo dimostrato di poter dire la nostra anche al cospetto di una corazzata del calibro di questo Centro Ester. Le ragazze forse si sono fatte prendere un po’ troppo dall’emozione ed hanno sbagliato veramente tanto in battuta ed in attacco. Detto questo posso però affermare con orgoglio di aver condotto in finale un gruppo completamente allevato nel nostro settore giovanile. Questo è un merito che nessuna sconfitta ci potrà mai togliere – conclude coach Guido Pasciari – e che voglio sottolineare anche e soprattutto in occasione del primo passo falso stagionale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.